Scienza: acqua su Giove, ecco le conferme

Su Europa ci sarebbe un enorme lago al di sotto . Il luogo ideale dove cercare la vita. Lo indica uno studio su Nature
Potrebbe esserci vita su Europa. Sul satellite naturale di Giove, un’equipe di scienziati ha infatti trovato le prove dell’esistenza di un enorme lago: un corso d’acqua del volume pari a quello dei Grandi Laghi dell’America settentrionale, serrato al di sotto di una ampia superficie di ghiaccio.
Questi sono i risultati di una ricerca finanziata dall’Istituto di Geofisica dell’ Università del Texas ad Austin, dalla Fondazione G. Unger Vetlesen e dalla Nasa. La scoperta, pubblicata sulla rivista Nature, è rivoluzionaria. Provando la presenza di un lago, e quindi di acqua, su Europa, si apre la strada ad affascinanti ipotesi sull’esistenza di potenziali habitat per la vita sulla luna di Giove.

Il lago, quasi un oceano per come sembra essere grande, appare sigillato da piattaforme di ghiaccio galleggianti che sembrano sul punto di crollare, sviluppando la possibilità di innescare una fertile “comunicazione biologica” tra la superficie e il fondo. 

“Se il guscio di ghiaccio fosse spesso, sarebbe un problema per l’avanzamento degli studi: la consistenza potrebbe impedire il passaggio di energie e organismi con il mare sottostante”, ha spiegatoBritney Schmidt, auna delle autrici dello studio.

Per arrivare a teorizzare la presenza di questo lago gli scienziati hanno utilizzato le immagini inviate dalla sonda Galileo. E sulla base di processi simili analizzati sulla Terra per scovare i segreti nascosti sotto i ghiacciai, i ricercatori hanno tentato di capire quano potesse essere spesso il ghiaccio che lo imprigiona. I risultati però son stati un po’ deludenti, visto i pareri contrastanti che hanno suscitato.. Alcuni suggeriscono che il guscio sia spesso, altri sottile. Ma gli scienziati non demordono. C’è ancora tanto materiale su cui lavorare, per non parlare delle moltissime comparazioni che possono essere effettuate con le osservazioni che sono già state fatte sul nostro Pianeta. 

“Questa nuova intuizione dei processi biologici su Europa non sarebbe stata possibile senza gli ultimi vent’anni di osservazioni sulle lastre di ghiaccio della Terra e le piattaforme di ghiaccio galleggianti”, ha infatti precisato Don Blankenship, co-autore e ricercatore senior dell’Istituto di Geofisica texano.

Fonte: http://daily.wired.it/news/scienza/2011/11/17/acqua-europa-satellite-giove-15321.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *