Un video della NASA mostra gli incendi terrestri visti dallo spazio


La NASA ha rilasciato una serie di nuove visualizzazioni di dati satellitari che mostrano decine di milioni di incendi rilevati in tutto il mondo dallo spazio, dal 2002 ad oggi. Le visualizzazioni mostrano le osservazioni formulate dal Moderate Resolution Imaging Spectroradiometer, o MODIS, e dagli strumenti di bordo dei satelliti della Nasa, Terra e Aqua. La NASA mantiene un ampio programma di ricerca con risorse satellitari, aeree e di terra per osservare e analizzare gli incendi in tutto il mondo. La ricerca aiuta gli scienziati a capire come il fuoco colpisce il nostro ambiente su scala locale, regionale e globale.”Quello che vedete è una rappresentazione dettagliata dei dati satellitari che gli scienziati utilizzano per comprendere la distribuzione globale degli incendi e per determinare dove e come la distribuzione del fuoco stia rispondendo ai cambiamenti climatici e all’incremento demografico”, ha detto uno scienziato dell’Università del Maryland, College Park. Uno dei nuovi effetti grafici porta gli spettatori in un tour globale di incendi rilevato tra Luglio 2002 e Luglio 2011. I dati sono combinati con viste satellitari della vegetazione e della copertura di neve per mostrare come gli incendi si riferiscono ai cambiamenti stagionali. I satelliti Terra e Aqua sono stati lanciati rispettivamente nel 1999 e nel 2002. Il tour inizia mostrando gli ampi incendi di pascolo diffusi in tutta l’Australia interna e le foreste di eucalipto nella parte nord-occidentale e orientale del continente. Il tour si sposta poi in Asia dove un gran numero di incendi agricoli sono visibili prima in Cina nel giugno del 2004, poi attraverso una fascia enorme in Europa e nella Russia occidentale nel mese di agosto. Si passa poi in tutta l’India e il Sud-Est asiatico, attraverso la prima parte del 2005. Il tour prosegue in tutta l’Africa, nel Sud America, e si conclude in Nord America. I dati degli incendi globali mostrano che l’Africa ha subito i danni più elevati di qualsiasi altra parte del mondo. Le osservazioni MODIS hanno infatti mostrato che circa il 70 per cento degli incendi che si sono verificati mondo appartengono all’Africa. Lo scoppio di incendi sembra essere causato principalmente dalle attività agricole, ma anche dai fulmini. Gli incendi sono relativamente rari in Nord America, che nel mondo costituiscono appena il 2 per cento della superficie bruciata del mondo. Gli incendi che ricevono la maggior attenzione negli Stati Uniti (gli incendi boschivi incontrollati in Occidente), sono meno visibili rispetto a quelli agricoli nel sud-est e lungo il Mississippi River Valley. Alcuni dei grandi incendi che hanno devastato il Texas quest’anno sono visibili in animazione. La NASA mantiene più strumenti satellitari in grado di rilevare incendi e supporta una vasta gamma di ricerche in merito. Gli scienziati utilizzano i dati per aumentare la comprensione del sistema climatico della Terra, la salute dell’ecosistema, e il ciclo globale del carbonio. La NASA estenderà il monitoraggio attraverso un altro satellite prossimo al lancio.

 

Fonte: Un video della NASA mostra gli incendi terrestri visti dallo spazio | Meteo Web.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *