Una nuova tecnologia per il settore eolico in mostra a MECSPE

L’appuntamento con la start-up livornese è a Parma dal 29 al 31 marzo 2012

Milano, 14 ottobre 2011 – L’eccellenza della ricerca e sviluppo e della tecnologia made in Italy tornano protagoniste a Fiere di Parma dal 29 al 31 marzo 2012 in occasione dell’undicesima edizione di MECSPE, la fiera internazionale delle tecnologie di produzione organizzata da Senaf.

Fulcro della manifestazione parmense ancora una volta le “Piazze dell’Eccellenza”, contesto in cui le tecnologie del made in Italy trovano la loro massima espressione. Al centro di ogni singola Piazza ci sarà un prodotto finito e intorno verrà riproposta la filiera produttiva che ha contribuito alla sua realizzazione: una vetrina esclusiva pensata per promuovere le soluzioni tecnologiche industriali nei più diversi ambiti di applicazione e per valorizzare il contributo che i fornitori danno alle imprese espositrici.

 

Tra le iniziative in programmazione nell’edizione 2012 verrà dato ampio spazio alle tecnologie  per la produzione energetica da fonti alternative; infatti oltre alla parte dedicata agli impianti fotovoltaici, verrà proposta la Piazza dell’eccellenza della tecnologia eolica. L’eolico rivestirà, nei prossimi anni, un ruolo cruciale per il raggiungimento della soglia del 17% di consumo nazionale di energia prodotta da fonti rinnovabili. Un impegno che il nostro Paese ha preso nei confronti dell’UE e che porterà l’eolico a coprire, entro il 2020, l’8,7% del fabbisogno energetico nazionale. Imponenti gli investimenti in questa direzione arriveranno a triplicarsi: dagli attuali 5.8 GW si raggiungeranno i 15.5GW, dei quali 500 MW saranno forniti da centrali eoliche offshore.

 

Protagonista di quest’area sarà Enatek, start-up livornese, che presenta in esclusiva a MECSPE il progetto giunto ora alla fase di industrializzazione. “MECSPE sarà la vetrina del debutto della nostra turbina eolica orizzontale – spiega Gabriele Cecchetti, uno dei tre soci fondatori di Enatek – Dopo aver presentato in altre manifestazioni le nostre idee, avremo a Parma l’occasione di mostrare il progetto ultimato e di cercare tra gli espositori dei potenziali partner e di attirare l’attenzione sull’unicità del progetto”. La turbina orizzontale nasce, infatti, per dare una risposta ai limiti del micro-eolico tradizionale: la struttura verticale degli impianti e l’instabilità dovuta all’altezza, nonché la necessità di collocare le pale a decine di metri l’una dall’altra, rende questa fonte di energia green appannaggio delle campagne. Grazie alla turbina creata da Enatek che si installa orizzontalmente e non verticalmente sarà molto più semplice avere l’eolico anche in città e sui tetti dei grandi complessi industriali. “Il vantaggio di questa tecnologia – spiega Cecchetti – è principalmente quello di ottimizzare gli spazi: le turbine potranno essere installate in serialità e senza ripercussioni sullo skyline. Ora arriva la parte più difficile: la selezione dei partner che ci accompagneranno verso l’ingegnerizzazione e la realizzazione vera e propria. Per la selezione abbiamo le idee chiare: qualità e rispetto dei tempi di consegna saranno criteri imprescindibili”. Una professionalità che Enatek ha trovato nell’Università degli Studi di Firenze e in alcune personalità legate all’università di Parma a cui sono stati  affidati l’ideazione, lo studio di fattibilità e l’intera progettazione della turbina. “Abbiamo coinvolto circa una decine di persone esterne per il nostro progetto – spiega Cecchetti – Noi, parlo dei tre soci fondatori, veniamo da esperienze diverse ed avevamo la necessità di coinvolgere competenze complementari alle nostre pur sapendo esattamente dove volevamo arrivare. Sino ad ora sono stati investiti circa 700 mila euro: i finanziamenti ed il capitale di rischio recuperati sono andati in ricerca e ci attendiamo ora di raccogliere i frutti di questo duro lavoro”.

 

 

 

Gli otto saloni di MECSPE:

MECSPE – la città della meccanica specializzata -; Eurostampi e Plastix Expo – il mondo degli stampi e dello stampaggio -; Subfornitura – la più grande fiera italiana per le lavorazioni in conto terzi -; Motek Italy – l’automazione, la robotica e le trasmissioni di potenza -; Control Italy – la metrologia e la qualità -; Automotive – i materiali, le tecnologie e la subfornitura per l’industria dei trasporti -; Logistica – i sistemi per la gestione della logistica , le macchine e le attrezzature.

Le piazze dell’eccellenza 2012:

Piazza dei Componenti dell’elettrodomestico, uno spazio che darà spazio alle imprese cresciute intorno alle principali fabbriche di elettrodomestici, Piazza dell’Aerospace, che promuove le competenze tecniche e la capacità di innovazione tecnologia della numerose imprese di piccole e medie dimensioni del settore, Piazza della Logistica, dove protagonista sarà l’automazione per il settore tessile e abbigliamento grazie al Rfid Lab dell’Università degli Studi di Parma, Piazza dei Veicoli Elettrici e della Mobilità Sostenibile, Piazza della Tecnologia Eolica, Piazza del Motorsport, dove Dallara Automobili presenterà il proprio progetto nell’ambito delle corse automobilistiche.

 

 

 

I numeri dell’edizione 2011

50.000 mq, 1.091 aziende espositrici, 26.174 visitatori (+ 15% rispetto all’edizione 2010), 10 delegazioni di buyer provenienti da Paesi Esteri, 36 isole di lavorazione con macchine funzionanti, 14 viali tematici, 8 piazze dell’eccellenza

 

Tutte le informazioni sulla fiera su www.mecspe.com, tel. 02 332039470

Per ulteriori informazioni

MY PR

Roberto Grattagliano – Federica Scalvini

tel_ 02-54123452 fax_ 02-54090230

e-mail_roberto.grattagliano@mypr.it – federica.scalvini@mypr.it

www_www.mypr.it

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *