Addio a Dennis Ritchie, l’inventore del linguaggio C

Addio a Dennis Ritchie, l’inventore del linguaggio CSi è spento il papà di Unix. Senza di lui probabilmente non avremmo Windows, Mac OS X e gran parte dei sistemi operativi su cui si basano i computer di oggi. Linguaggio C, scritto da Dennis Ritchie a quattro mani insieme a Brian Kernighan è stato per anni una specie di bibbia dei programmatori. Sviluppatori di ogni latitudine l’hanno tenuto su scrivanie e comodini, vicino alla sveglia e al caffè, sempre a portata di mano. Ritchie ha fornito insomma i mattoncini con cui costruire le moderne architetture informatiche. Una sorta di Lego della programmazione. Nato a Bronxville, New York, e laureatosi ad Harvard, iniziò a lavorare nel 1967 presso i Laboratori Bell per poi creare, insieme a Brian Kernighan e Ken Thompson, il linguaggio di programmazione C. Successivamente, solo con  Ken Thompson, aveva dato vita al primo sistema operativo moderno: UNIX. Insignito di numerosi riconoscimenti – su tutti il Premio Turing nel 1983 e la Medaglia Nazionale della Tecnologia nel 1998 per il contributo dato allo sviluppo della teoria generica dei sistemi operativi – si è spento all’età di 70 anni. C è ancora il linguaggio più utilizzato e apprezzato dai programmatori, seguito a ruota da  Java. Un’invenzione che ha permesso lo sviluppo dei vecchi server, dei moderni sistemi operativi ma anche di applicazioni multimediali e smartphone.

Fonte: Addio a Dennis Ritchie, l’inventore del linguaggio C – Wired.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *