Nobel per la fisica 2011 per la scoperta dell’espansione accelerante dell’universo

E’ stato assegnato dall’Accademia di Stoccolma il premio nobel per la fisica 2011. Va a tre ricercatori americani, autori della scoperta sull’espansione dell’universo, ottenuta tramite l’osservazione di lontane supernove. I tre studiosi sono:

Saul Perlmutter, e’ nato nel 1959 a in Champaign-Urbana e nel 1986 si e’ laureato nell’universita’ della California a Berkeley. Attualmente dirige il progetto sulla Cosmologia e le supernove e insegna Astrofisica nel Lawrence Berkeley National Laboratory.

Brian P. Schmidt, e’ cittadino australiano e americano. Nato nel 1967 negli Stati Uniti, a Missoula, si e’ laureato nel 1993 ad Harvard. E’ a capo del Gruppo di ricerca sulle supernovae High-z e insegna nell’Universita’ Nazionale Australiana a Weston Creek.

Adam G. Riess, e’ nato nel 1969 a Washington e si e’ laureato nel 1996 ad Harvard. Attualmente insegna Astronomia e fisica nella Johns Hopkins University e nello Space Telescope Science Institute di Baltimora.

Secondo i loro studi, l’universo è in continua espansione e potrebbe dunque trasformarsi in ghiaccio. Per scoprire ciò hanno osservato circa cinquanta supernovae ed hanno scoperto che l’universo si sta espandendo ad un tasso di crescita in via di accelerazione. Se l’espansione continuerà tutto potrebbe trasformarsi in ghiaccio. L’accelerazione, secondo gli studiosi, viene guidata da un energia scura che – spiegano gli studiosi, continua a rimanere un enigma ancora oggi.

Fonti: ansa, agi, adnkronos

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *