Ricerca: al Max Planck creati impulsi di luce veloci come lampi, nessuno ci era mai riuscito

Ricercatori del Max Planck di Garchingm sono riusciti in un’impresa eccezionale: imprigionare la luce, comprimere l’intera gamma delle lunghezze d’onda, e emetterla in impulsi tanto piccoli che nessuno ci era mai riuscito prima.il team, guidato da Adrian Wirth, è dunque riuscito a tagliare la luce e successivamente ad ottenere come dei lampi molto veloci ma assolutamente controllabili e “comandabili”. Ovviamente questa scoperta potrebbe rivoluzionare e non poco i futuri strumenti ottici, ma anche i prossimi computer.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *