Mitsubishi realizza lo spray fotovoltaico

Arriva dal Giappone una invenzione eccezionale, a firma della Mitsubishi Chemical Corp. L’azienda è riuscita a realizzare uno speciale spray che, una volta spruzzato, diventa una cella solare fotovoltaica. Le nuove celle fotovoltaiche realizzate hanno uno spessore inferiore al millimetro ma ancora un rendimento solo del 10% circa. Ovviamente però va detto che le nuove celle possono adattarsi su qualsiasi superficie con una curvatura non regolare e ciò ne aumenta notevolmente la superficie captante a differenza dei normali pannelli in silicio tradizionali. Basti pensare infatti alle possibili applicazioni sulle auto. Si stima che questa soluzione potrebbe produrre, in due ore di esposizione la sole, una quantità di energia che le permetterebbe di percorrere almeno 10 km. La Mitsubishi si è prefissata l’obiettivoo di raggiungere un efficienza del 15% entro il 2015.

La Mitsubishi non è stata però la prima azienda ad avere l’idea dello spray fotovoltaico o comunque di una vernice fotovoltaica da applicare sulle superfici. Ci lavorano anche altre aziende come la EnSol che entro il 2016 metterà in commercio la sua  pellicola solare spray (che pare possa essere anche applicata su vetro garantendo rendimenti molto alti). La New Energy Technologies in collaborazione con l’università della Florida meridionale ha prodotto anche essa una vernice fotoreattiva – la SolarWindow – che può essere pure lei applicata ai vetri di una finestra e sulla cui tecnologia mantiene un riserbo strettissimo. Una caratteristica molto importante di quest’ultima sarebbe che si riesce a produrre energia elettrica sia con la luce naturale che con quella artificiale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *