13° Congresso Nazionale Domotecnica: l’inizio di una nuova era energetica


L’appuntamento per gli installatori e le aziende partner Domotecnica sarà il 15 e 16 settembre 2011 presso il Centro Congressi di Rho

Milano, settembre 2011 – Si terrà giovedì 15 e venerdì 16 settembre presso il Centro Congressi “Stella Polare” di Rho, il 13° Congresso Nazionale Domotecnica: una due giorni, dedicata alle 1.244 imprese di installazione e alle oltre 70 aziende partner Domotecnica, in cui esposizione, informazione e formazione si uniranno per delineare le linee guida dell’avvento di una nuova era energetica nella quale è possibile vivere in un ambiente più confortevole e senza sprechi di energia.

Il Congresso si inserisce a pieno titolo nella mission di Domotecnica, la prima rete Nazionale in Franchising per aziende di installazione termoidraulica, che dal 1993 si pone l’obiettivo di trasformare gli operatori in specialisti dell’efficienza energetica, aumentandone la professionalità e dando loro la possibilità di differenziarsi dalle altre imprese termoidrauliche grazie a soluzioni d’impianto ad alto valore aggiunto, per ritagliarsi un proprio spazio all’interno del mercato della Green Economy.

Una sfida, quella dell’efficienza energetica, quanto mai attuale per l’Italia, poiché, come evidenzia la fotografia scattata dal Cresme[1], registra un alto livello di obsolescenza del patrimonio edilizio italiano residenziale: oltre il 30% degli edifici è stato costruito prima della seconda guerra mondiale e ben il 66% tra il 1945 e il 2000. Inoltre il 22% degli edifici, pari a circa 2,6 milioni, sono in stato di conservazione da mediocre a pessimo e necessitano di interventi di riqualificazione.

Una situazione endemica che rende difficile per il nostro Paese raggiungere gli obiettivi europei del 20-20-20, un traguardo che, secondo lo scenario del CRESME, potrà essere ottenuto prevedendo interventi di rinnovo degli infissi tra i 26,4 e 34,5 milioni di unità, una superficie di pareti perimetrali tra i 139 e i 173 milioni di metri quadri, un valore compreso tra i 387 e 412 milioni di metri quadri di coperture a falda e tra i 157 e i 195 per le coperture piane, i sottotetto e il 1° solaio, e un numero compreso tra gli 8,3 e i 10,2 milioni di caldaie: un mercato con delle potenzialità enormi per gli addetti ai lavori ma che richiede un livello altissimo di preparazione sulle soluzioni tecnologiche più efficienti, sulla gestione del cliente e sui servizi connessi all’efficienza energetica (accesso a incentivi, finanziamenti, ecc.).

Per sostenere le Aziende Affiliate in questo percorso e offrire loro un momento di aggregazione formativo e informativo, Domotecnica ha ideato il Congresso in cui all’esposizione delle aziende partner (che si estende su oltre 2 mila mq) si affiancano occasioni di aggiornamento professionale che ruotano attorno ai  temi dell’efficienza energetica, delle energie rinnovabili, dell’evoluzione aziendale e dell’efficacia commerciale. Queste quattro tematiche saranno approfondite ciascuna all’interno di una specifica commissione, nella quale degli esperti illustreranno alle Imprese Affiliate come riuscire a cogliere le potenzialità del mercato. Inoltre, per comprendere come, nella pratica, cogliere queste opportunità attraverso le tecnologie e i servizi, ad ogni ora partirà, una vera e propria visita guidata agli stand delle Aziende Partner. Inoltre vi è anche la possibilità di fissare un appuntamento individuale con un consulente.

Novità 2011, il Congresso Domotecnica per la prima volta si apre verso l’esterno accogliendo un evento d’interesse non solo per le sue Aziende ma anche per tutto il Paese. Si tratta della “Tavola Rotonda sugli scenari futuri e le politiche energetiche del 2012”, convegno organizzato per creare un momento di confronto tra operatori e le istituzioni nazionali, locali e di settore, che si terrà venerdì 16 settembre alle ore 16. Obiettivo dell’incontro quello di discutere sulle politiche energetiche future e delineare il panorama nel quale le aziende affiliate a Domotecnica si troveranno ad operare nell’immediato futuro: uno scenario che – date le pressanti richieste dell’Ue – richiede riforme a supporto dell’efficienza energetica e dell’utilizzo di fonti rinnovabili. Alla Tavola Rotonda, moderata da Alberto Orioli – Vicedirettore de “Il Sole 24 Ore” -, hanno confermato attualmente la presenza  il Ministro allo Sviluppo Economico Paolo Romani, il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola, il Vicecapogruppo del PdL al Senato Gaetano Quagliariello, e sono stati invitati a partecipare Enrico Letta, vicesegretario PD, e il sindaco di Torino, Piero Fassino. Accanto alle autorità istituzionali, interverranno sul palco del convegno Emilio Cremona, Presidente del GSE e Alberto Biancardi, Commissario dell’Autorità Energia elettrica e gas.

La Tavola Rotonda sarà anche l’occasione per annunciare l’istituzione del primo Osservatorio permanente in Italia sui temi dell’efficienza energetica che verrà realizzato da un soggetto terzo “superpartes” che ne garantisce l’autorevolezza. L’esigenza dell’Osservatorio parte dall’analisi dei dati interni effettuata da Domotecnica, i cui risultati principali verranno presentati durante l’evento, da cui emerge la necessità per imprenditori e istituzioni di disporre di uno strumento che sia in grado di delineare i principali trend del mercato dell’efficienza energetica, settore che negli ultimi anni ha assunto un ruolo primario nell’economia italiana e internazionale.

Per ulteriori informazioni

MY PR

Roberto Grattagliano – Federica Scalvini

tel_ 02-54123452 – fax_ 02-54090230

e-mail_ roberto.grattagliano@mypr.it – federica.scalvini@mypr.it

www_ www.mypr.it


[1] Fonte: Cresme – Rapporto Saie Energie 2010

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *