Efficienza energetica: nell’area Serramenti e Chiusure in mostra le migliori soluzioni presenti sul mercato

Partono dalla ricerca e dall’innovazione le proposte delle aziende leader del settore dei serramenti

presenti ad Expoedilizia 2012

Roma, settembre 2011 – Per ridurre gli sprechi energetici e le emissioni di CO2, come richiesto dall’Unione Europea, il governo italiano sta approntando il Piano d’azione nazionale per l’efficienza energetica che porterà al raggiungimento dell’ obiettivo UE, secondo il quale i consumi nazionali si attesteranno stabilmente intorno 133 Mtep annui. Per ottenere questo risultato, si rendono necessarie opere di riqualificazione degli edifici che portino all’ottimizzazione dei consumi energetici e a una riduzione drastica degli sprechi: gli sforzi maggiori verranno chiesti al settore residenziale (con una riduzione di 6,63 Mtep), seguito dal terziario (-2,55 Mtep) e dall’industria (-2,47 Mtep). Un processo obbligato che passa anche dalla scelta di serramenti e chiusure studiati per ridurre al minimo la dispersione energetica.

 

Durante la prossima edizione di Expoedilizia – Fiera professionale per l’edilizia e l’architettura (22 – 25 marzo 2012 – Fiera Roma) – l’area tematica Serramenti e Chiusure proporrà una panoramica completa sulle più recenti innovazioni tecnologiche per la produzione di porte, finestre, infissi e vetri, nonché chiusure tecniche per l’industria, tutti elementi fondamentali nel calcolo del risparmio energetico degli edifici.

 

Come confermano i rappresentanti delle aziende leader del settore che parteciperanno all’edizione 2012:

 

“Quando si parla di dispersione di energia, il serramento gioca un ruolo cruciale, al pari di quello di tetti e pareti. Perché un serramento sia in grado di impedire sprechi inutili – spiega Luca Canobbio, amministratore di Stabil Italia – è necessario che abbia un basso livello di trasmittanza, che si ottiene solo se viene ottimizzato il rapporto tra il valore termico telaio e quello del vetro. Un serramento realizzato secondo questi canoni permette una riduzione della dispersione energetica che sfiora il 30% sul totale”.

 

Un risparmio a cui contribuiscono anche gli ambienti della casa meno utilizzati, come il garage: “In Italia, il box auto è molto spesso uno spazio non riscaldato inserito all’interno dell’abitazione – dice Ivano Toniato dell’Ufficio Ricerca e Sviluppo di Ballan – e, di conseguenza può generare una notevole dispersione energetica. Avere uno spazio auto con serramenti e chiusure ad alta coibentazione, come alcune prestigiose porte Ballan (New Age, Linealegno), contribuisce a ridurre gli sprechi dell’intera abitazione: in molti casi può far ottenere all’edificio una classe energetica superiore”.

 

Dello stesso parere Chiara Covi, dell’Ufficio Marketing Hörmann Italia: “Il segreto di un buon serramento sta in un elevato livello di coibentazione, che impedisca alla temperatura esterna di incidere su quella interna. Per arrestare in modo ancora più efficace la dispersione di energia termica delle nostre chiusure  abbiamo brevettato la nuova guarnizione perimetrale ThermoFrame, grazie al quale il telaio portone viene separato termicamente dalla muratura consentendo così un miglioramento della coibentazione termica

fino al 40%. Il che equivale ad un concreto risparmio sui consumi e sulle emissioni di CO2”

 

Dalla consapevolezza del delicato momento economico che gli operatori del serramento stanno attraversando nasce invece l’idea di riproporre per l’edizione 2012 lo spazio Officina Serramento: un’area espositiva dedicata alla dimostrazione dinamica della filiera produttiva, affiancata da un ricco programma di seminari e workshop a cura di partner autorevoli, quali associazioni di categoria, enti di formazione, aziende leader del settore. I serramentisti oggi hanno bisogno di ripensare la loro officina diversificando la produzione, migliorando i metodi di lavoro e le strategie di marketing e adeguandosi alle normative del settore: obiettivo di Expoedilizia è porsi al loro servizio, offrendo soluzioni e proposte concrete per l’aggiornamento professionale del comparto.

 

 

 

 

 

 

L’iniziativa Officina Serramento, giunta alla seconda edizione, sarà sponsorizzata dai maggiori produttori di profili, sistemi, ferramenta, software e macchine per la lavorazione di alluminio e pvc,  come ME.C.AL.

 

“Le nostre macchine sfruttano al massimo le opportunità offerte dalle attuali tecnologie di automazione, grazie alle quali è possibile aumentare la precisione e la produttività delle linee e soddisfare così le esigenze di una clientela alla ricerca della massima efficienza – spiega Rosella Meschini, titolare di ME.C.AL. – Il costante orientamento verso l’innovazione ci ha permesso di raggiungere risultati sorprendenti, arrivando a ridurre del 30% il tempo necessario al ciclo produttivo rispetto a macchinari simili. In oltre trent’anni di attività l’azienda è cresciuta ricercando costantemente la leadership tecnologica del mercato: è grazie a questo che ci siamo affermati a livello internazionale e proprio per questo siamo assolutamente convinti che quella dell’innovazione e della ricerca sia la strada da continuare a percorrere.”

 

Di efficienza energetica degli edifici si parlerà anche in occasione di due importanti iniziative. All’interno del focus Isolamento termoacustico, organizzato con la collaborazione di ANIT, verranno promossi prodotti e tecnologie per l’isolamento termico ed acustico in grado di ridurre gli sprechi energetici, in un’ottica di risparmio economico e di tutela ambientale, con la diminuzione delle emissioni di CO2. Questo tema sarà al centro del Focus Smarter Building, realizzato grazie alla preziosa collaborazione del Gruppo Land, coordinato dall’architetto Andreas Kipar: un appuntamento dedicato ad architetti, designer, urbanisti, pianificatori e progettisti delle pubbliche amministrazioni in cui verranno delineate le prospettive future di un’edilizia intelligente, in grado di ridurre lo spreco energetico degli edifici, abbattendo l’impatto delle emissioni di CO2 di riscaldamento e climatizzazione sull’ambiente, e di migliorare la qualità della vita dei cittadini attraverso una gestione oculata degli spazi urbani.

 

Chi siamo

Expoedilizia, Fiera Professionale per l’edilizia e l’architettura, giunta alla 5a edizione – Fiera di  Roma, 22 – 25 marzo 2012 – è l’evento di riferimento per il comparto delle costruzioni del Centro e Sud Italia. La manifestazione è una vetrina completa sul mondo dell’edilizia rappresentata da 9 aree tematiche (Serramenti Chiusure, Elementi Strutturali, Macchine Attrezzature, Pavimenti Rivestimenti, Decori Colori, Informatica Servizi, Arredo Urbano, Sicurezza, Impianti ed Energie Rinnovabili), ognuna con un focus su un aspetto della filiera e teatro di interazione tra gli operatori professionali e le aziende.

 

Dati edizione 2010

La scorsa edizione ha visto la partecipazione di 660 aziende, per uno spazio espositivo complessivo di 45 mila mq, e oltre 46 mila visitatori. 98 i momenti di formazione e aggiornamento organizzati nel corso dei quattro giorni di manifestazione, con 294 relatori coinvolti.

 

Tutte le informazioni su www.expo-edilizia.it –  tel. 051-325511

 

Per ulteriori informazioni

MY PR

Roberto Grattagliano – Federica Scalvini

tel_ 02-54123452 – fax_ 02-54090230

e-mail_ roberto.grattagliano@mypr.it – federica.scalvini@mypr.it

www_ www.mypr.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *