Una proteina contro la leucemia infantile

La leucemia linfoblastica infantile, il tumore ematologico pediatrico più diffuso, potrebbe essere sconfitto attraverso una proteina, l’interleuchina 27.

Un gruppo di ricercatori dell’Istituto Gaslini di Genova, coordinato da Irma Airoldi, responsabile del Laboratorio Immunologia e Tumori, dopo attente analisi e studi, sono riusciti a scoprire la potente funzione anti-tumorale di questa proteina. La maggior parte dei pazienti pediatrici affetti da questo genere di leucemia vengono efficacemente curati, ma il 25% circa di essi va incontro a delle possibili ricadute e per questo necessitano di terapie alternative.

Lo studio condotto si inserisce proprio in questa fase della malattia ed ha dimostrato come l’interleuchina 27, nota anche per le sue attività stimolanti sul sistema immunitario, riesca ad ostacolare la crescita delle cellule leucemiche in modelli pre-clinici. Si è visto come l’interleuchina 27 contrasti la diffusione leucemica colpendo le cosiddette “leukemia initiating cells”, cioè le cellule che rigenerano il tumore continuamente e che sono più refrattarie alla chemioterapia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *