Universo: scoperta enorme riserva d’acqua di un quasar

Da anni siamo a conoscenza che nell’Universo vi è acqua, imprigionata in diverse forme, ma ampiamente presente. Molecole d’acqua imprigionate sulle rocce lunari, il ghiaccio su Marte, le nubi di vapore su Encelado, la piccola luna di Saturno, il ghiaccio che riveste Europa, una delle lune di Giove, ma anche su strutture relativamente giovani.

Grazie alle tante ricerche condotte, l’acqua è stata scoperta anche su un quasar lontanissimo, dove è stata scoperta una quantità di acqua pari a 140 milioni di miliardi quella che si trova negli oceani della Terra.

La quasi-stella superbrillante, il quasar, è un oggetto cosmico molto primitivo, simile ad un stella, la cui attività è alimentata da un enorme buco nero dalla massa 20 miliardi di volte superiore a quella del Sole che è stata identificata da un gruppo di astronomi del Jet Propulsion Laboratory (Jpl) della Nasa e del California Institute of Technology (Caltech), che si trova a circa 12 miliardi di anni luce dalla Terra ed è un concentrato di vapore acqueo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *