Dawn, la prima sonda Nasa nell’orbita di un asteroide

Dawn, è la prima sonda spaziale ad essere catturata dalla gravità del più grande asteroide del Sistema Solare, Vesta. La sonda è stata lanciata nello spazio nel settembre 2007 ed ha impiegato circa quattro anni per raggiungere Vesta. La sua missione nasce dall’intento di studiare i due asteroidi maggiori del sistema solare e presenti nella fascia asteroidale tra Marte e Giove, cioè Cerere e Vesta. Il primo e il più grande, Cerere, venne scoperto da Giuseppe Piazzi dall’Osservatorio di Palermo nel 1801 ed ha una natura varia contenente anche ghiaccio; il secondo, Vesta, nome della dea romana del focolare domestico, venne scoperto dal tedesco Heinrich Wilhelm Olbers nel 1807 ed è totalmente roccioso.

A bordo si trova anche uno strumento italiano, lo spettrometro Vir, Visual and Infrared Spectrometer, realizzato da Asi, Agenzia spaziale italiana e Inaf, Istituto nazionale di astrofisica. Con questo lavoro di ricerca potranno essere catturate immagini e dati per studiare il grande asteroide e ricostruendo le origini del Sistema Solare; infatti i corpi celesti di questo tipo possono essere considerati come dei fossili cosmici, una sorta di miniere di informazioni sulle prime fasi di formazione del nostro sistema planetario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *