Ricerca: nuovo bando e posti di lavoro per giovani ricercatori nell’ambito della tecnologia e dell’innovazione

Una spinta da 9milioni di euro per trasformare la ricerca in prodotto, creando innovazione e posti di lavoro per giovani ricercatori. È questo l’obiettivo degli “Aiuti a sostegno dei partenariati regionali per l’innovazione” l’ottavo bando del Piano straordinario per il lavoro, pubblicato sul Bollettino ufficiale e disponibile da oggi su questo portale; mentre sono più di 6000 i lavoratori coinvolti da un altro avviso del Piano, il secondo in ordine di uscita, chiuso a febbraio e dedicato alla formazione continua attraverso “Piani formativi” destinati a lavoratori occupati, cassintegrati, co.co.pro. e apprendisti.
Per questo intervento la novità è rappresentata dalla pubblicazione delle graduatorie, uscite sul Burp e disponibili da questa mattina su Sistema.Puglia.
Ad accomunare i due incentivi, un’agevolazione specificatamente diretta ai Distretti produttivi pugliesi, che oggi sono 16 (di cui 15 riconosciuti in via definitiva) e coinvolgono più di 3mila imprese. Si tratta della prima volta.

Nel caso del bando dedicato alla formazione, infatti, 4milioni dei 10 totali erano destinati ai piani formativi presentati dai Distretti, quindi alla formazione del personale delle imprese aderenti.
Allo stesso modo anche il bando sui Partenariati per la prima volta prevede una cospicua fetta delle risorse (3,5milioni di euro) espressamente riservate al finanziamento dei progetti coerenti con le priorità di ricerca industriale e sviluppo sperimentale fissate dai Distretti produttivi pugliesi. Così la Regione Puglia che ha promosso queste aggregazioni, ne accompagna la crescita incentivando i progetti di grande carica innovativa presentati dai Distretti nei programmi di sviluppo.

Scarica il Comunicato Stampa dal sito www.sistema.puglia.it, fonte della notizia

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *