Ecofuoco: le soluzioni per un riscaldamento ecologico ed economico

Comunicato stampa – Dal 10 al 12 novembre durante Clima Expo Roma l’appuntamento con l’area dedicata alle tecnologie per il riscaldamento abitativo a pellet e biomasse

Milano, 25  Maggio 2011Offrire le migliori tecnologie in materia di riscaldamento domestico che permettano un reale risparmio in bolletta: questo l’obiettivo di Ecofuoco, l’area espositiva realizzata in occasione di Clima Expo Roma, la biennale della climatizzazione, riscaldamento, idronica e rinnovabili organizzata da ROS, società partecipata da Fiera Roma e Senaf, in scena dal 10 al 12 novembre 2011.

 

All’interno dell’area gli installatori potranno esaminare le principali innovazioni tecnologiche per un riscaldamento ecologico ed economico: in esposizione termocamini, stufe e caldaie alimentati a pellet o attraverso combustibili alternativi, soluzioni che rispettano l’ambiente e permettono un significativo risparmio per le famiglie. Secondo AIEL, Associazione Italiana Energie Agroforestali, un aspetto importante nelle valutazioni economiche per scegliere un impianto è il calcolo del “costo dell’energia utile”, ovvero comprensivo dell’investimento, del costo del combustibile e delle spese accessorie per il funzionamento dell’impianto. Da un caso di studio è emerso che tale costo è nettamente inferiore per le soluzioni che utilizzano combustibili legnosi. Infatti, mentre il cippato ha un costo di 59,01 €/MWh, la legna di 69,87 €/MWh e il pellet sfiora i 71 €/MWh, il metano raggiunge i 88,27 €/MWh, il gasolio i 128,44 €/MWh e il GPL i 217,44 €/MWh[1].

L’effettivo risparmio in bolletta, unito alla diffusione di una maggiore coscienza ecologica, ha portato ad una ripresa del comparto nel BelPaese. Infatti, se si analizzano gli ultimi dati divulgati da Ceced Italia (Associazione Nazionale dei produttori di Apparecchi domestici e professionali) relativi alla produzione di apparecchi di riscaldamento a pellet emerge che nel 2009 sono state ben 150 mila le stufe a pellet prodotte (+14% rispetto all’anno precedente); positivo il trend anche per i termocamini/inserti a pellet che nel 2009 registrano un +77%.

 

L’area Ecofuoco – spiega Antonio Bruzzone, Amministratore Delegato di ROSnasce per dare ad aziende ed installatori di apparecchi di riscaldamento a combustibili alternativi l’opportunità di confrontarsi sulle più recenti ed innovative soluzioni tecnologiche: per far scoprire all’utente finale i propri prodotti e i vantaggi economici di queste tipologie di riscaldamento, le aziende non possono trascurare il confronto diretto con chi poi li installerà. Far conoscere i prodotti agli addetti ai lavori e fornir loro le istruzioni per una corretta installazione, diventa quindi un elemento strategico per tutti i produttori che investono in ricerca, design e tecnologia”.

 

Tutte le informazioni sulla fiera su www.climaexporoma.it – tel. 02 332039450

Per ulteriori informazioni

MY PR

Roberto Grattagliano – Francesca Magnanini

tel_ 02-54123452 – fax_ 02-54090230

e-mail_ roberto.grattagliano@mypr.it – francesca.magnanini@mypr.it

www_ www.mypr.it


[1] Fonte AIEL. Per maggiori informazioni “Legna e cippato. Produzione, requisiti qualitativi, compravendita” www.aiel.cia.it. Esempio realizzato presupponendo di installare una caldaia con potenza di 100 kW utilizzata per 1300 ore/anno. Indicativamente un’abitazione di circa 100 m2 e con tre persone che vi abitano, presenta un consumo termico annuo di circa 10-15 MWh. La potenza di 100 kW quindi può servire orientativamente una palazzina di 6 appartamenti.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *