Fotovoltaico: dal MIT celle solari con efficienza record del 32%

Sembra però che una versione modificata del virus M13  riesca a gestire i nanotubi sulla superficie e dunque, non venendo più a contatto tra di loro, ne risulta una efficienza maggiore. Il virus si lega a 5-10 nanotubi e crea così delle corsie preferenziali per gli elettroni aumentando l’efficienza delle celle e portandola addirittura al 32% secondo i ricercatori.

2 comments for “Fotovoltaico: dal MIT celle solari con efficienza record del 32%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *