Le fragole per prevenire il cancro esofageo

La ricerca è stata effettuata nell’Ohio State University, ed i risultati sono stati illustrati alla 102° riunione dell’American Association for Cancer Research, svoltasi ad Orlando in Florida.

Lo studio, condotto in Cina, è partito, avendo già precedenti ricerche della stessa Università, mostrato su modello animale l’azione inibitoria delle fragole su tumori dell’esofago nei ratti. Gli scienziati hanno compiuto la sperimentazione su alcuni animali affetti proprio da cancro all’esofago e si sono accorti che somministrando le fragole agli animali ammalati, si otteneva un rallentamento della progressione della neoplasia, anche se già in stadio avanzato.

Sono stati arruolati 36 pazienti, con lesioni precancerose dell’esofago, a cui sono stati somministrati 60 grammi di fragole liofilizzate al giorno, per un periodo di 6 mesi. Dalle biopsie effettuate prima e dopo l’assunzione delle fragole, è risultato che 29 dei 36 pazienti presentavano una diminuzione del grado istologico delle lesioni precancerose.

Per i ricercatori, lo studio mostra la diminuzione delle lesioni precancerose nell’esofago prodotta dalle fragole. Ovviamente sono solo i primi risultati di uno studio che va perfezionato e vanno presi come tali. Speriamo che i risultati e le sperimentazioni portino a risultati positivi come questo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *