Pioggia di metano su Titano, luna di Saturno

Curioso fenomeno sta avvenendo su Titano, la seconda luna più grande di saturno: sta piovendo metano liquido. Sì è proprio vero e questa scoperta singolare è stata fatta da un gruppo di ricercatori dell’Imagin Team della sonda Cassini, la missione che vede collaborare ESA e NASA, da quasi sette anni in orbita intorno a Saturno. La scoperta è stata pubblicata ieri su Science (ma avevano già anticipato le osservazioni il mese scorso su Geophysical Research Letters).
Ebbene , alla fine del 2010, gli strumenti a bordo di Cassini hanno rilevato che vaste aree della superficie della luna di Saturno apparivano più scure di quanto fossero in precedenza. La migliore spiegazione sembra essere che queste zone siano state bagnate da piogge e tempeste di metano. Le nuvole su Titano sono formate da metano, e questo elemento ha qui un ciclo del tutto simile a quello dell’acqua sulla Terra. Finora allo stato liquido era stato osservato solo nei laghi in prossimità dei poli, mentre la zona equatoriale era sempre apparsa arida (nel senso del metano ovviamente).I risultati di queste ultime osservazioni mostrano le complesse variazioni climatiche che avvengono nella spessa atmosfera di Titano e come il clima del corpo celeste cambi con cicli di tipo stagionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *