Gingerbread 2.3: rimuovere la micro sd per problemi di sicurezza sui dati personali

Secondo una ricerca della North Carolina State University ci sarebbe bug molto serio nel sistema di sicurezza dell’ultimo OS (gingerbread 2.3) che Google ha rilasciato per smartphone. Questo bug permetterebbe ad una applicazione o ad una semplice pagina web di accedere a tutti i dati presenti nella microSD card, tra cui voicemails, foto e informazioni bancarie online e cancellarne il contenuto o peggio ancora prelevarlo e trasferirlo via rete per utilizzi non autorizzati. Il tutto in maniera assolutamente inconsapevole da parte del proprietario del dispositivo.

Un problema simile si era già presentato nelle precedenti versioni di Android, ma quello che era stato risolto con Gingerbread è stato facilmente aggirato; la soluzione al momento è solamente la rimozione della SD, la disattivazione di applicazioni JavaScript o l’utilizzo di un browser diverso da quello di serie.
Sembra comunque che Google si sia subito messa a lavorare con tempestività per un aggiornamento che risolva il problema. Vi terremo informati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *