Nuovo test del sangue per individuare cellule tumorali

Catturare cellule tumorali solide, presenti nel sangue a livelli estremamente bassi, ma che offrono una chiave tutta nuova per la diagnosi precoce e la caratterizzazione non invasiva del cancro. Questo è l’obiettivo del team del Massachusetts General Hospital, che pare abbia già creato un chip, simile ad un vetrino di laboratorio, capace di catturare microconcentrazioni di queste cellule tumorali circolanti, CTC, con un alto tasso di efficienza. Sul chip sarebbero presenti circa 78mila alloggiamenti coperti con anticorpi che attirano le cellule tumorali. I marcatori a loro volta, al passaggio del sangue, evidenziano le cellule tumorali mentre le cellule sane vengono rimbalzate fuori dagli alloggiamenti. In sostanza sarebbe un semplice test del sangue che permetterà di individuare anche una sola cellula malata presente in tutto il sistema cardiocircolatorio, scovando una sola cellula tumorale su un miliardo di cellule sane e grazie alla ripetibilità del test, sarebbe possibile verificare in poco tempo l’effetto dei farmaci sulle cellule tumorali.

Ad annunciare questa nuova sperimentazione è stata l’industria farmaceutica della Johnson & Johnson che pare svilupperà e commercializzerà il test che potrebbe consentire l’eliminazione di screening piuttosto sgradevoli come le mammografie, le colonoscopie o le biopsie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *