Ecco il team Nutra Scienza per lo sviluppo e la diffusione della eco-innovazione

*Green Life Science* e’ la risposta strategica proposta dal Gruppo trans-disciplinare *NUTRA-SCIENZA (1)* per migliorare la produzione agricolo-alimentare e nutraceutica in relazione alla moderne ricerche sui cicli di vita , dalla ricerca sulla rigenerazione e fertilizzazione dell’ humus del terreno, alla produzione di alta qualita’, sulla base di programmi di miglioramento genetico, …alla nutrigenomica sul metabolismo alimentare, cosi da ottenere complessivamente una maggiore produttività di cibi ad alta qualità nutritiva.
Per uscire dalla crisi anche le industrie agro-alimentari dovranno innovarsi per contribuire alla realizzazione della green economy. Pertanto il team NUTRA SCIENZA si propone di facilitare lo sviluppo e la diffusione della eco-innovazione cioe’ una efficace integrazione tra economia e l’ ambiente.
(1)-http://www.edscuola.it/archivio/lre/20100614_NutraScienzaIUF.pdf
http://www.edscuola.it/archivio/lre/EDUCALIMENTARE.pdf

www.firenzetecnologia.it/?idtema=1&idtemacat=1&page=informazioni&action=read&idinformazione=1409

“Prevenire e meglio di curare”.

NOTA: Programmi di migloramento genetico :“Geni -Cis-e -Trans ” ;

Cis = geni che stanno dalla stessa parte del doppio filamento di DNA ; Trans = sono quelli locati sulla parte opposta. vedi , http://www.slidefinder.net/e/evoluzione_del_concetto_gene_definizione/8536917

La collocazione dei geni e molto importante per le strategie di miglioramento genetico dei prodotti agrari e della coltura delle piante. (plant breeding)

Il processo di miglioramento genetico in agricoltura è iniziato gia’ dal  momento in cui gli agricoltori selezionavano per la riproduzione i semi delle piante migliori per  ottenerne prodotti con caratteristiche organolettiche ed agronomiche favorevoli.

Oggi il miglioramento genetico e’ prodotto da varianti  genetiche. Un nuovo approccio che si affianca sempre più al miglioramento selettivo tradizionale è quello che coinvolge l’utilizzo dei cosiddetti cis-geni. La differenza di una varietà cis-genica ( organismo geneticamente migliorato)  rispetto a una varietà coltivata normale, consiste nella presenza di un gene aggiuntivo o di un piccolo frammento di DNA in più, che serve a esprimere una determinata funzione migliorativa che la stessa varietà non avrebbe potuto avere, pur mantenendo inalterati tutti gli altri caratteri della varietà tradizionale.

Rispetto a una pianta OGM (Organismo Geneticamente Modificato), la differenza sta nel fatto che il cis-gene aggiunto non comporta l’introduzione di geni “estranei” al genoma della specie tanto temuti dagli oppositori degli OGM.

La provenienza di questi cis-geni deriva o dalla stessa specie o, più spesso, da specie affini.

Di solito si tratta di specie cosiddette “wild” cioè non coltivate, portatrici però di caratteri ad es. di rusticità e resistenza a patogeni , ovvero ad es. di colorazioni dei prodotti agricoli piu forti o diverse , corrispondenti a contenuti di molecole anti-ossidanti (es.  antocianine o flavonoidi ecc) che la specie tradizionalmente coltivata non presenta.

I cis-geni vengono inseriti sia con ripetuti programmi di incroci (che nei casi di coinvolgimento di “wild species”, si chiamano incroci interspecifici) ovvero con tecniche biotecnologiche mirate ad ottenere risultati simili, ma piu rapidi e consistenti rispetto al miglioramento genetico di tipo tradizionale, ottenibili mediante metodologie di inserimento cis-genetico, come avviene nel caso delle nuove produzioni di organismi geneticamente migliorati (ogm).

http://www.europacheverra.eu/page.asp?IDCategoria=1814&IDSezione=11633&ID=368860

Paolo  Manzelli , LRE@UNIFI.IT; www.edscuola.it/lre.html ; 29/12/2010 – FIRENZE

Green Life Science for eco-innovation improvement :

aggiornamento della ricerca&sviluppo  del gruppo di Competenze Trans-disciplinari : NUTRA SCIENZA

http://www.unifi.it/dipchimica/CMpro-v-p-212.html

17 comments for “Ecco il team Nutra Scienza per lo sviluppo e la diffusione della eco-innovazione

  1. 2012-03-03 at 12:52

    Schema Business Plan Egocreanet 2012/13

    –> Idea Imprenditoriale Knowledge Innovation Community “KIC-Nutra-Scienza”

    –> Modello di Business: Attivita chiave : Planning con metodologia di Open Innovation .

    –>Prima fase di Studio e di sviluppo condiviso della idea imprenditoriale :
    Inizio 2009 – in seguito al lancio Europeo di prospettiva di Knowledge Innovation Community fin dalla prima richiesta Europea del 2009 di fare proposte in tel senso :
    – vedi –>http://www.quantumbionet.org/eng/index.php?pagina=190
    Proposta Progettuale iniziale : http://www.unifi.it/dipchimica/CMpro-v-p-212.html
    -vedi incontro in Firenze del OTT/2009 http://www.eurosportello.eu/sites/default/files/evento%2016%20ott%2009.pdf
    – vedi Primo incontro c/o Incubatore Universitario 14/Giu/2010 : http://www.caosmanagement.it/LOC_0100614%20NutraScienza.pdf

    –> Struttura del Programma 2012-13.
    l’ Analisi dello scenario di condivisione e collaborazione Regionale tra Ricerca ed Impresa per la realizzazione di una Tuscany KIC-Nutra Scienza e in fase di co-organizzazione mediante una serie di incontri a cui partecipano gruppi di Ricerca della Universita Toscane ed alcune Imprese .
    – vedi : http://lavagna.wordpress.com/2012/02/21/nutra-scienza-2012/

    –> Obiettivi stategici promossi da Egocreanet :

    1) promozione degli incontri di aggregazione del KIC Regionale Ricerca Impresa nel settore Food,Agriculture & Biotecnology relativo a la prospettiva di sviluppo del Distretto Life Science nell’ area della Green Economy.
    2) Attivita di disseminazione di conoscenze innovative nel settore Nutrizionale (specie n relazione alla diffusione di conoscenze della Nutrigenomica e della produzione Nutraceutica) vedi ad es su Facebook http://www.facebook.com/groups/195771803846822/
    3) Realizazione di un Progetto Europeo Cooperation FP7 -2012/13 in collaborazione con il Tuscany KIC Nutra Scienza , cooddinato da CeRA delle Universita di Firenze.
    4) Ricerca di collaborazione transnazionale per partecipare alla formazione Parteneriati Europei per la Innovazione (PEI ) AGRICOLURE, FOOD & HEALTH & WEEL-BEING.
    See:http://europa.eu/rapid/pressReleasesAction.do?reference=IP/12/196&format=HTML&aged=0&language=IT&guiLanguage=en
    5) Co-organizzazione del Workshop sul tema: “Open Innovation ed Orizzonti della Nutrizione” , per la promozione della imprenditoria giovanile e femminile .
    6) Sostegno a progetti di sviluppo della collaborazione a rete strutturate in Filiere di innovazione tra Ricerca ed Impresa a) Vino ed olio, b) latticini e formaggi, c) farina e pasta ecc..

    Organizzazione del Management : ( vedi in allegato incarichi in Egocreanet : al Cominato di Competenze potranno essere aggiunti in itinere altri nominativi)
    –> Swot Analisys
    Strenggth: . Contenuti transdisciplinari innovativi; Opportunities : coerenza con la programmazione Europea ; Weaknesses: Difficolta di comprensione delel strategie di sviluppo della societa della conoscenza; Threats: conservatorismo diffuso nei riguardi della innovazione cognitiva.

    –> Fabbisogno Finanziario minimo – 15.000 Euro 1) principalmente per la Organizzazione del Progetto FP7 su Food , Agricultura & botech ( bando 2012 Esce in Luglio PV) 2) per la co-organizzazione del WorkShop sul tema : Orizzoniti della Nutrizione,

    –> NB- PS: Egoceanet e disponibile in Itinere durante l’anno 2012/13 a collaborare con altre iniziative di Promozione della condivisione delle tecnologie e conoscenze in particolare si tema delle Nano-Tecnologie ivi compresa la ricerca su Nano-Tossicologia.

  2. 2012-03-23 at 13:14

    Prima Bozza : Nutra Scienza Work Shop su :

    “Open Innovation e Orizzonti della Nutrizione”
    ( Lunedi 14/Maggio/2012 — orari 09.30 – 18.30 – Sede : Provincia di Firenze via Cavour 1 ;Sala Pistelli )

    Motivazione:
    Una nuova frontiera della nutrizione del programma Europeo Horizon 2020 , apre la prospettiva di sviluppo della innovazione tra Ricerca ed Impresa nelle Scienze della Vita.

    Il W.S. Nutra Scienza 2012, si propone di favorire una nuova strategia di valorizzazione della salute e del benessere per tramite la condivisione di conoscenze ed innovazione sulle tematiche del programma Europeo FP7 Food, AgroBiotech, Health, Well Being, (*)

    Il programma preliminare prevede relazioni su le seguenti tematiche di :
    -Ricerca : Una nuova misura del benessere psicofisico ( Gut-Brain Axis)
    -Innovazione : la innovazione di qualita’ della produzione Agro -alimentare
    – R&S : Il valore salutistico del vino ed olio di oliva nell’ invecchiamento
    – Applic: 1) Il miglioramento dei valori nutrizionali della alimentazione negli ospedali
    2) .altre applicazioni ………………………………………………………………………………..

    Tavola Rotonda : Sviluppi del Programma di Life Sciences: Sezione dedicata al contributo delle Imprese Agro.Industriali e della produzione Probiotica e Nutraceutica al miglioramento della salute.

    — Organizzazione : “Confindustria Toscana Servizi” in collaborazione con EGOCREANET
    ( nel quadro delle Iniziative del Programma EU -INDOOR)

    Comitato organizzatore : Paolo Manzelli , Annalisa Olivotti, Marcello Traversi (EGOCREANET), Giada Mennuti (Confindustra Toscana Servizi) ,Luigia Pazzagli (UniFI)

    – Patrocini : (da richiedere ) , Provincia di Firenze ,Regione Toscana ,Universita di Firenze

    Comitato Scientifico per la Innovazione :
    Amedeo Alpi (Agraria UniPi), Mauro Cresti (Life Science UniSI, Pietro Tonutti (Scuola Sup. S.Anna ) , Vincezo Vecchio e Nadia Mulinacci (CeRA-UniFI),Antonio Raschi ( CNR -Ibimet ) ,Gianfranco Soldera – Viticoltore , Montalcino (SI) , Stefano Casadei – Tecnovite Pontassieve (FI)

    (* Nota ) : Overwiew of Expected Calls : http://www.euresearch.ch/?id=760
    Vedi Nutra Scienza in facebook : http://www.facebook.com/groups/195771803846822/

  3. 2012-10-04 at 12:23

    NUTRA SCIENZA- EGOCREANET//NUTRA-SCIENZA PROJECT -IDEA 2012
    La missione di NUTRA-Scienza e quello di promuovere sviluppi avanzati di Ricerca e Tecnologici sulla qualita della produzione Agro Alimentare e la Nutrizione umana ed animale.
    Si propone a partire da il 2013 di avviare un sistema di Consulting Intrnazionale su Nutrizione e Salute in aperta collaborazione con Imprese Agro-Alimentari e Nutraceutici ed Enti Pubblici e Privati, per favorire una migliore nutrizione, promuovere stili di vita sani perseguendo criteri innovativi del benessere e di personalizazione delle diete.

    L’ idea e’ pertanto quella di ralizzare un Centro Pubblico Privato in collaborazione con l’ incubatore della Universita di Firenze con sede internazionale in San Marino. Il Centro sara’ specializzato nel fornire consulenza e organizzare studi preclinici su supplementi dietetici e cibi funzionali per prevenire malattie metaboliche e psicofisiche correlate alla malnutrizone. vedi ad es un nuostro potenziale partner http://www.cennutriment.com/en/
    Il Centro Nutra Scienza /Egocreanet ricerchera’ con un ampio partenariato di ricerca ed imprese nutraceutiche , sia a livello Regionale , Nazionale che internazionale e sara attivo a favorire progetti di sviluppo della impresa nella transizione di sviluppo che sta avvenendo tra farmaceutica tradizionale ed impresa nutraceutica , nel quadro delle modifiche della medicina integrata a riguardo della prevenzione sanitaria indirizzata verso la assistenza globale del paziente. vedi in http://www.caosmanagement.it/art71_13.php
    — Il Centro potra organizzare corsi di formazione post.universitari in presenza ed a distanza e agire sulla diffusione della informazione della innovazione alimentare la salute e l’ invecchiamento attivo.
    http://www.facebook.com/groups/195771803846822/ is a Reference Site under the European Innovation Partnership on Active and Healthy Ageing .
    http://eur-lex.europa.eu/LexUriServ/LexUriServ.do?uri=COM%3A2012%3A0083%3AFIN%3AIT%3AHTML

    I tempi di organizzazione della proposta dovranno essere definiti entro fine Nov. 2012 per poi ricercare il partenariato e le approvazioni dei settori pubblici che potranno sostenere la iniziativa.
    —————————————————————————————————————————————————————
    Prime Note sulla Mission della ORGANIZZAZZIONE del CENTRO DI COMPETENZE (EGOCRENET e Partners) su NUTRIZIONE E SALUTE. (da definire entro NOV 2012) Paolo Manzelli 04/AG/12
    ———————————————————————————–
    NUTRA-SCIENCE : COMPETENCE Center for NUTRITION & HEALTH
    Il Nutra Scienza , Competence Center Nutrition & Salute come nuovo organismo Pubblico Privato di consulenza scientifica e tecnologica promuove e facilita a livello locale ed internazionale gli sviluppi di prodotti alimentari di elevata qualita e la loro fortificazione nutrizionale e il miglioramento funzionale di prodotti nutraceutici per tramite la condivisione tra Ricerca ed Impresa di livello Europeo ed Internazioiale nonche’ la innovazione tecnologica e l’ ampliamento dei mercati delle produzioni di garantita qualita’ nutrizionale e salutistica .
    Il CC Nutrition & Health si profila come un’entità indipendente Pubblico Privata , promossa da Egocreanet e da partner collaboratori ed agira’ al fine di correlare la produzione Agro-alimentare e nutraceutica di elevato valore nutritivo . Un compito importante del CC Nutrition & Health sara’ la “Consumer Health strategy” , intesa come metodo di diffusione di conoscenze necessario di per garantire un auto-apprendimento dei consumatori sui risultati della ricerca e le piu recenti novità sulle tematiche riguardanti salute e benessere.
    La competenza scientifica del Competence Center & Nutrition& Health sara supportata da un Comitato Scientifico e Tecnologico Multi Disciplinare composto da scienziati di fama internazionale su le seguenti tematiche di Ricerca sulla Nutrizione e sviluppo tecnologico degli alimenti :
    1) Nutrigenomica e nutrigenetica, per la personalizzazione delle diete e la individuazione dei componenti genetico-molecolari attive nella nutrizione umana.
    2) Neurogastroenterologia delle relazioni funzionali tra intestino e cervello per il benessere psicofisico; see for instance: http://www.naturalnews.com/032843_gut_health_anxiety.html
    http://mayoresearch.mayo.edu/center-for-individualized-medicine/microbiome.cfm
    3) Medicina integrativa ed investigativa e funzionale: promozione di terapie integrate e sostenibili deprivate dagli effetti collaterali negativi normalmente associati alla farmaceutica tradizionale.
    4) Scienze della Nutrizione applicate nel creare ingredienti funzionali e integratori alimentari per il miglioramento della salute nelle varie eta della vita nello sport e per l’ invecchiamento attivo.
    Infine il COMPETENCE Center for NUTRITION & HEALTH condividerà con NUTRA-Science/ Egocreanet l’ impegno volto a proteggere l’ambiente e seguirà attivamente fattori economici, ambientali e sociali per garantire che la propria compartecipazione allo sviluppo di ingredienti nutrizionali possa offrire soluzioni sanitarie sicure, efficienti e sostenibili.

    LETTERA DI INTENTI :
    A partire dalla Data Odierna i sottocritti si impegnano volontaristicamente nel definire valutare la fattibilita e realizzare il suddetto Centro di Competenze in collaborazione con EGOCREANET
    Firme: Firenze 01/SETT/2012.

  4. 2013-02-28 at 13:01

    “NUTRA-SCIENCE PPROGRAM”- EGOCREANET WORKSHOP:
    INNOVATING BIOECONOMY & NUTRA-SCIENCE FOR IMPLEMENTING “NUTRITIONAL HORIZONS FOR THE FUTURE”
    – Endorsement of Province of Florence –
    28th of March 2013 c/o Province of Florence; hall L. Pistelli

    The number of invited participants will be limited to approximately 60÷80
    THE PARTICIPATION IS FREE OF CHARGE

    2013 -WORKSHOP OBJECTIVES

    The workshop aims to build up a public/private Center of Research and Competence for Agro-food and Nutraceutical industries to implement all the pillars in nutrition and health development in the context of the European 2020 bio-economy strategy and action plans – i.e.:
    • investing in Regional and European research projects 2013-14, favoring innovation and skills to looking at the priorities of Horizon Europe 2020 in nutrition innovation and prevention of health;
    • strengthening practical interaction between nutrigenomics and bio-molecular research with agro-food and nutraceutical industries;
    • enhancement of the bio-economy sectors based on nutrition & health promotion – by debating on some concrete examples in plenary sessions.
    In the first part of the workshop, speakers will report on scientific and industrial achievements at European, national and regional levels. Next, a round table on future prospects and opportunities for the European Bio-economy will be open.
    Preliminary list of speakers:
    -Marco Masi, Responsible for Coordinating Research – Tuscany Region
    Theme: Development and Weelbeing : “Strategic lines of the Tuscany Region to Europe 2020”
    -Pietro Tonutti, Life Science – S. Anna, Pisa: “Nutraceuticals and functional foods plants: possible strategies for research and development”
    -Marcello Mele , Agraria Universita di Pisa”Animal foods and nutraceuticals: present situation and prospects. ”
    -Nadia Mulinacci, CeRA – University of Florence: Phytochemicals in foods as markers of quality and healthy properties.
    -Flavia Mule, University of Palermo: “ Functional Foods and health –biological assessment of Regional Products”
    – Bruno Biavati, University of Bologna : “Probiotics and Prebiotics as health promoters”
    – Luigi Iavarone, Consorzio Technapoli, Naples: “The exploitation of research for development and entrepreneurial innovations of nutrigenomics for the agro-food industry. Example of Campania”- Giovina Ruberti CNR .Roma. The Joint Programming Initiative – A Healthy Diet for a Healthy Life (JPI-HDHL): challenges and opportunities https://www.healthydietforhealthylife.eu/
    Anna Arnolfi : University of Milano : “Nutraceuticals and cardiovascular prevention”
    The worshop will provide a platform for a structured debate among a wide range of stakeholders, using previous panel discussions on Facebook to illustrate the current situation and the developmental issues proposed to enhance the state of the art. https://www.facebook.com/groups/195771803846822/

    Please confirm your participation to Paolo Manzelli e,mail pmanzelli.lre@gmail.com +39 3356760004
    Nutra Science Program 2012: http://www.edscuola.eu/wordpress/?p=8926 ; http://met.provincia.fi.it/news.aspx?n=116966
    EGOCREANET launched the program NUTRA SCIENZA starting from 2010 year.
    NUTRA SCIENCE Program see https://www.facebook.com/groups/195771803846822/ is based and focused on Nutrition and health prevention and innovation on agro-food and nutraceutic- industry. This goal is enhanced throughout: a) Pilot study -> definition of hypotheses, prospective approach, of the cultural change in food and Nutrition – b) Pivotal study -> on Nutrition research advancements and interactive sharing in internet of conceptual innovation , for implementing the production of food and beverages based on nutraceuticals properties of functional food : allergens, pre-and probiotics , and other fortified foods.
    c) Presentation meetings, Experts panels, scientific papers writing / submission-pmanzelli.lre@gmail.com

    –Potential Benefits for enhancing wellbeing prevention of Functional Foods and Nutraceuticals in the contemporarily development of the Agri-Food Industry

     NOTES by : Paolo Manzelli.

    The key factors driving this growth in demand of nutraceutical , as well as and changes in the food supply chain including functional foods ,both determining those potential benefits can be a direct consequence of the following observation :

    • increasing interest in ‘healthy living’ expecially in aging populations,
    • increasing understanding of the link between nutrition and health;
    • emphasis on preventative measures to control health care costs;
    • increased acceptance and utilization of ‘alternative’ treatments;
    • general consumer dissatisfaction with conventional treatments, therapies and drugs;
    • rising acceptance of nutraceutical prescription among doctors, pharmacists and other health professionals;
    • expanding body of scientific and clinical research to validate effectiveness and safety;
    • expanding press coverage of such functional food and nutraceutical research;
    • increased marketing and advertising activities by suppliers and,• evolving public policy and regulatory environments.

    Definitions : •
    –> A nutraceutical is a product isolated or purified from foods that is generally sold in medicinal forms not usually associated with food. A nutraceutical isdemonstrated to have a physiological benefit or provide protection and prevention against chronic disease.
    –> A functional food is similar in appearance to, or may be, a conventional food, is consumed as part of a usual diet, and is demonstrated to have physiological benefits and/or reduce the risk of chronic disease beyond basic nutritional functions.

    The nutraceutical and functional food market is extremely broad, representing a vaste sector that encopasses the previous definitions and can be associated to the processing of “fortified foods and beverages” with some additional ingredients : these are for instance: fortified pasta containing beta-carotene extracted from carrots ,enhanced tomato with higher concentrations of lycopene , vitamins or calcium-enriched orange juice
    As matter of facts Nutraceutical products are more specifically based on Isolated/purified preparations of active ingredients sold in tablet, capsule, or tincture form.
    Besides the production of dietery production including pre and probiotics can be included in the Functional Foods and Nutraceuticals categories based on Agri- Food innovation.

     Farmaceutical- Medicine deals primarily with disease states and attempts to find cures for these states.Traditionally, medicine in particular has avoided identification with food science and nutrition.Today nutraceutical production is creating a growing ‘alternative medicine’ that deal to the prevention of health and wellbeing

     New alternative medicine practices have taken a more holistic approach to disease, emphasizing prevention through healthy living favoring the marketing of Nutraceuticals and functional foods, so that this industry working in the transitiopn from farmaceutical products to nutraceutilal ones , represent a potentially significant opportunity also for Regional farmers and food producers.
    –> From the point of view of research , the interest in nutraceuticals and functional foods is not limited to the farmaceutical research but include in a transdisciplinary approach , agriculture, medicine,human ecology, food science, animal science, and botany all of them are all currently involved in nutraceutical research.

    –Brief synthese of Study Objectives of NUTRA SCIENCE project /program

    The overall objective of this NUTRA -Science project is to provide the industry and government with a better understanding of the nature, scope and magnitude of potential benefits of nutraceuticals and functional food in terms of their ability to generate an economic return for primary Agro-food producers and manufacturers in Italy and in particular in Tuscany Region.

    Specific objectives of NUTRA-SCIENCE study- project are to:

    •- outlineing the potential benefits of nutraceutical approach to agro-food innovation to producers and manufacturers and farmers in Italy
    •- foresighting of the distribution profile of benefits through the Agri-food value chain in an international context ;
    •- favoring that smaller entrepreneurial agri-food companies have been entering the market in many ways in cooperation with nutraceutical research
    – identifying areas where further Nutra Science studies may be financed in the European 2014-20 future calls .

    PS: In particular in the Tuscany Region it will be possible to focus the Nutra Science Program for enhancing Agri-food SME’s cultural efforts on developing healthy oil and healthy wine products to be sold as functional food for a healthy living using a territorial marketing strategy based on Augmented Reality. For this scope the Onlus EGOCREANET will organize a Conference in Casciana Terme (PISA)- More information about this conference can be requested to the mail address

  5. 2013-03-21 at 18:28

    ECO-ECONOMIA del BENESSERE –
    premessa alla tavola Rotonda al Workshop NUTRA SCIENZA
    28/Marzo 2013 – c/o Provincia di Firenze .
    ( vedi Programma in Allegato)

    La ECO-Economia del Benessere guarda al modo di funzionamento effettivo del sistema economico proiettato su la crescita del benessere psico-fisico della popolazione
    e pertanto tende ad individuare la configurazione ottimale di equita’ distributiva delle ricchezze per attuare un profondo cambiamento di un sistema economico tradizionale e le condizioni di trasformazione concettuale come premessa desiderabile da soddisfare per realizzare una piu elevata qualita’ della vita e dell’ ambiente. (1)

    La riconfigurazione del sistema economico in un sistema in grado di raggiungere il massimo benessere collettivo, non persegue come unico parametro l’efficienza economica determinata dalla crescita del guadagno monetario rispetto agli investimenti di capitale, ma riguarda principalmente l’ efficienza del sistema economico rispetto allo sviluppo piu’ complesso del benessere individuale e sociale.

    Scrisse a tal proposito E. F. Schumacher (1911-1977) , 1975, p. 43

    ” L’economista moderno è abituato a misurare il livello di vita dall’ ammontare del consumo annuo, dando sempre per scontato che un uomo che consuma di più stia meglio di un uomo che consuma di meno. Un economista buddista considererebbe questo atteggiamento del tutto irrazionale; poiché il consumo è semplicemente uno strumento per il benessere dell’uomo, il fine dovrebbe essere quello di ottenere il massimo di benessere con il minimo di consumo”. (2)

    l’ Eco-Economia intesa come “Green -economy” , in relazione alla sostenibilita dello sfruttamento del Suole e come “Blu-Economy”, in relazione alla sostenibilita di risorse del Mare e delle Acque, pone il problema che le risorse naturali non sono illimitate ; pertanto la sostenibilita dello sviluppo non puo’ limitarti a soddisfare i crescenti bisogni delle generazioni attuali perche essi tendono a compromettere ogni effettiva possibilita di sopravvivenza per le generazioni future.

    Il benessere individuale e sociale con ogni probabilita non potra essere piu’ inteso a disprezzo di uno sfruttamento illimitato dell’ ambiente che vada oltre le sue possibilità di recupero vitale della efficienza riproduttiva. Pertanto il nuovo paradigma concettuale e sperimentale della “Eco-Economia del Benessere” necessita di stabilire una necessaria disponibilita cosciente al cambiamento delle tradizionali concezioni della economia correlate ad un costante aumento dei consumi e degli sprechi che hanno la loro base cognitiva su la competitivita e il profitto.

    Iniziamo con il dire che la misurazione della Economia in termini di Prodotto Interno Lordo (PIL) che purtroppo si continua a perseguire coerentemente con le errate concezioni di sviluppo quantitativo che vedono il successo nella crescita esponenziale del profitto finanziario . tale concezione non è certissimamente piu’ adatta a misurare in nessuno modo il benessere socio-economico . (3) E’ un fatto arcinoto, fin dalla forte denuncia di Bob Kennedy, che il Prodotto Interno Lordo (PIL) e’ stato concepito per essere un indicatore di performance quantitativa dell’economia di mercato e che pertanto non serve in alcun modo per valutare il benessere comune ma solo per danneggiarlo. (4)
    Eppure il suo uso improprio come misura della economia dello sviluppo continua ad essere un’abitudine stupidamente dominante tra politici ed economisti e giornalisti che sproloquiano a vario titolo di questioni socio-economiche contemporanee. E’ del tutto evidente che tale atteggiamento mentale che si associa alla misura del PIL, contrasta nettamente con la crescente esigenza di rimodulare la economia per uscire dalla crisi perdurante ed irreversibile al fine di poter migliorare la qualità della vita e dell’ ambiente nelle modalita innovative a cui fa riferimento la ECO-ECONOMIA del BENESSERE .

    In un tale contesto la tavola rotonda a conclusione del Work Shop sul tema : ” INNOVARE LA BIO-ECONOMIA PER I FUTURI ORIZZONTI NUTRIZIONALI” trattera di come ’attuale modello consumistico, che vede nella cura delle malattie un elevato business farmaceutico-sanitario, si comporti in modo diametralmente opposto alle esigenze di favorire la prevenzione della salute. Tale gap tra esigenza di benessere e business poggia fortemente sulla primaria , incongruenza del PIL ,da cui discende che e’ economicamente meglio ammalarsi che l’ evitare il malessere e la malattia. Ciò indubitabilmente corrisponde a generare un impatto negativo anche a livello ambientale, datosi che la prevenzione delle malattie metaboliche ed auto-immuni in gran parte dipende dalla corretta alimentazione ad elevata qualita’ dei prodotti alimentari e dell’ ambiente di coltivazione , che nel loro insieme permettono di non ammalarsi e vivere sani e con buone prospettive di invecchiamento attivo e di realizzare un ambiente produttivo sulla base dei innovativi principi delgli orizzonti futuri della sostenibilita eco-economica

    Paolo Manzelli ( EGOCREANET onlus di R&S ) 21/MARZO/2013 https://www.facebook.com/groups/195771803846822/permalink/424231177667549/

  6. 2013-04-16 at 18:30

    VALORIZZAZIONE NUTRACEUTICA DEI PRODOTTI NATURALI NEL QUADRO DELLO SVILUPPO DELLA BIO-ECONOMIA. https://www.facebook.com/groups/195771803846822/ NUTRA SCIENZA e’ un progetto che si propone prevenire la salute e favorire l’ invecchiamento attivo , per diminuire le spese della cura medico-farmaceutica sistema sanitario nazionale ed internazionale. La ricerca e sviluppo nel campo farmacologico e’ quindi un business che deve fare i conti con la crisi economica contemporanea la quale non permette piu di sostenere un modello di welfare tradizionale che ha assunto livello esponenziali di spesa pubblica. La ricerca della salute dell’ uomo pertanto vede come prospettiva futura la transizione tra industria farmaceutica e produzione alimentare nutraceutica . Paolo Manzelli

  7. 2015-05-27 at 13:00

    Oggetto: RICERCA DI COLLABORAZIONE .

    FRIENDLY COMPETITION > ( Competizione amichevole)
    Di Paolo Manzelli egocreanet2012@gmail.com

    Premessa:

    Lo sviluppo sostenibile inteso come “Competizione Amichevole” è un driver della proposta EGOCREANET della strategia di innovazione nella area di importanza decisiva della sostenibilità e responsabilità sociale quale e’ l’ area di produzione dell’ agro-alimentare . La strategia innovativa e complessa della “Competizione Amichevole” viene impostata da Egocreanet per rispondere attivamente alle esigenze e alle aspettative sociali ed anticipare i nuovi cambiamenti ambientali, sociali ed economici, favorendo l’implementazione di ricerca e di tecnologie eco-compatibili in campo dell’ Agro-Food , al fine di migliorare la collaborazione tra impresa e ricerca orientate alla conservazione dell’ humus del suolo e dell’acqua potabile , e per attenuare la immissione dei pesticidi ed aumentare il controllo inquinanti, le emissioni di CO2, ecc, nonché favorire soluzioni per il risparmio energetico e il riciclaggio dei rifiuti traducendoli in co- e sub-prodotti , ecc.. ed infine attuare strategie logistiche e la partecipazione a progetti Regionali, Europei ed Internazionali che possano rafforzare la cooperazione solidale, e socialmente inclusiva. (X)

    —————————————————————————————————–
    -Chi pensa al “futuro della agricoltura e del cibo ” deve porsi nuove domande trovare soluzioni che vanno al di la della tradizione mercantile attuale la quale è sempre piu’ indirizzata verso la insicurezza alimentare che degenera in la poverta di migliaia di persone anche in paesi industrializzati come gli USA e la stessa Italia .

    L’ idea fondante della “Friendly Competition” è di proporre un il cambiamento della attuale situazione di crisi della agricoltura sviluppando i principi della Innovazione Frugale, impegnati piu’ valorizzare il valore nutrizionale del cibo che non sulla presentazione ed inutile abbellimento degli alimenti, visti in combinazione con la strategia europea della “Economia Circolare”.

    Quest’ultima prospettiva Circolare della Economia comporta l’ evoluzione di una accelerazione delle dinamiche di cambiamento socio-culturale in favore della sostenibilita’ della vita, non solo economica ma sociale e culturale, basate su “smart solution” creative della “Agricoltura multifunzionale” la quale è complessivamente indirizzata a vendere direttamente proprio prodotti e svolgere attivita’ educative per riqualificare l’ ambiente ed il paesaggio elevando il potenziale rurale e turistico del territorio.

    L’obiettivo principale della Agricoltura Multifunzionale è oggi prevalentemente quello di incrementare la il valore nutraceutico delle specie alimentari ( vegetali e zootecniche) , per favorire la produzione di cibo sano creando nuove tipologie di gestione multifunzionali delle “Fattorie del Futuro” capaci di trovare soluzioni di ibridizzazione tra citta e campagna in diversi contesti territoriali agricoli e residenziali. Ed è in tale contesto acquista importanza vitale l’ eliminazione di sprechi e rifiuti cosi come il risparmio di energia e il non inquinamento delle risorse naturali dando sviluppo alla Economia Circolare.

    Come ottima pratica di sviluppo congiunto tra Economia Circolare ed Innovazione Frugale per favorire il futuro della agricoltura e del cibo , e’ importante valorizzare forme alternative di produzione agricola quali le serre verticali (°) .Infatti con le serre verticali è possibile consumate meno terreno e controllare il ciclo dell’ acqua e dei nutrienti ed anche favorire la produzione di alimenti formulati per particolari diete ed esigenze nutritive specifiche.

    Pertanto la proposta di EGOCREANET di aprire un dialogo sulla “ Competizione Amichevole “secondo in principi della Economia Circolare e della Innovazione Frugale è indirizzata ad indurre consapevolezza per cittadini scuole , enti-pubblici ecc su le possibili strategie di innovazione creativa e di cambiamento vitale in un contesto di innovazione culturale e sociale necessario a migliorale il futuro della vita e superare l’attuale stato di crisi strutturale della Agricoltura.

    Anche le proposte di Bio-Economia finalizzate al recupero di scarti dell’ agricoltura e del cibo ( come bucce di patata , pomodori, e frutta ecc.. le quali potranno essere importanti come esempi di recupero dei rifiuti nella Economia Circolare in Agricoltura . Infine nell’ ottica di iniziare a considerare la biodiversita come fonte di cibo alternativo , ci proporremo di indagare sul miglioramento delle proprieta nutraceutiche di micro-alghe quali la “Spirulina”, antico cibo Atzeco di grandi possibilita’ per nutrire il mondo nel prossimo futuro.

    In conclusione di questa iniziale proposta , riteniamo che l’ agroalimentare potra’ divenire il volano per la crescita Regionale del nostro Paese , ma che per uscire dalla crisi è necessario che l’ agricoltura sappia rinnovarsi e dare sviluppo alla multifunzionalita’ delle imprese agricole nel quadro innovativo e complesso dalla “Friendly Competition” proprio al fine di limitare la marcata stagionalità tipica dei processi di produzione agricola tradizionale e crescere come valore di sostenibilità economica e sociale. Cio’ fa’ seguito di una rinnovata imprenditorialita’ della impresa e della ricerca in agricoltura, per la quale non è piu’ sufficiente la l’innovazione tecnologica del sistema di produzione, ma è divenuto necessario il ricorso ampia prospettiva di incremento nutraceutico (nutrizionale e terapeutico ) del cibo , basato su strategie di ricerca e sviluppo e di management innovativo della Economia Circolare e della Innovazione Frugale , indirizzare a lo sviluppo di network di “competizione amichevole”, il cui obiettivo non si limita solo alla qualita’ del prodotto ma è orientato a migliorare qualità della vita ed il benessere della popolazione nel proprio territorio.

    Allo scopo di promuovere la suddetta complessa strategia di innovazione creativa EGOCREANET lancia una PETIZIONE SU CHANGE ORG. indirizzata al Presidente della Repubblica ,Sergio Mattarella , al fine introdurre le suddetta problematiche di responsabilita’ civile e di scommessa sul futuro creativo della agricoltura e del cibo, volte al fine di ottenere migliori condizioni di vita e benessere dei cittadini nel prossimo futuro.

    Inoltre su tale tema assai complesso della “Competizione Amichevole “ secondo i principi della Economia Circolare e della Innovazione Frugale, organizzeremo in collaborazione con “TUSCAN FOOD QUALITY CENTER”,( http://www.tuscanfoodqualitycenter.com/default.aspx) un primo incontro il 23 Giugno 2015 ( ore 10-13) c/o La Villa Montepaldi di San Casciano VDP (FI)

    VEDI BOZZA IN : https://dabpensiero.wordpress.com/2015/05/17/economia-circolare-ed-innovazione-frugale-per-eliminare-gli-sprechi-di-cibo/ ;

    Paolo Manzelli Presidente EGOCREANET:
    26/05/2015

    NB:
    Per chi non lo avesse ancora firmato .
    –Gentilmente vi chiedo di firmare la Petizione su “Change Org”.

    Vedi : https://www.change.org/p/cittadini-studenti-ricercatori-micro-e-piccole-imprese-giornalisti-manager-pubblici-economia-circolare-e-innovazione-frugale-promozine-del-cambiamento-culturale-e-scentifico?utm_source=guides&utm_medium=email&utm_campaign=petition_lonely ;

    NOTE:

    (X) : Tale premessa fa seguito all’ impegno presoalla conferenza sulla “ECONOMIA CIRCOLARE IN AGRICOLTURA “del 29/30 Aprile 2015 a Firenze Vedi: http://www.eurosportello.eu/sites/default/files/AgricolturaCircolare.pdf

    (°) Serre Verticali: http://www.genitronsviluppo.com/2008/04/23/agricoltura-verticale-il-futuro-della-agricoltura-linnovativo-modello-per-unarchitettura-sostenibile-urbana-che-potrebbe-rivoluzionare-leconomia-la-politica-e-la-societa-attuale/

    PAOLO MANZELLI
    Director of LRE/EGO-CreaNet – University of Florence
    EGOCREANET- VALIDATED EUROPEAN -PIC = 959882416
    c/o BUSINESS INCUBATOR ,
    POLO SCIENTIFICO UNIVERSITA’ di FIRENZE
    50019 -SESTO F.no- 50019 Firenze-
    Via Madonna dl Piano ,06
    -room: d.132: Phone: +39/055-4574662 Fax: +39/055 2756219
    Mobile: +39/335-6760004; SKIPE “manzelli3”
    posta certificata :
    E-mail.1: EGOCREANET2012@gmail.com
    E-mail.2 : pmanzelli.lre@gmail.com
    http://http://www.caosmanagement.it/
    http://www.edscuola.it/lre.html
    http://dabpensiero.wordpress.com/
    http://www.egocrea.net/
    http://www.ticonzero.name/1/scienza_e_arte_di_paolo_manzelli_6597996.html
    http://gsjournal.net/Science-Journals-Papers/Author/742/paolo,%20manzelli
    http://squa62.wix.com/future-life-net
    Nutra-Scienza: http://www.facebook.com/groups/195771803846822/
    quARte: https://www.facebook.com/groups/431161846963599/
    Nutra-Africa : https://www.facebook.com/groups/483765628411000/
    Nutra-Tuscany: https://www.facebook.com/groups/EGOCREANET/
    https://www.facebook.com/groups/777824802310650/?ref=bookmarks

  8. 2015-08-15 at 12:07

    SERRE NUTRACEUTICHE per la produzione alimenti funzionali per la salute – Preliminari info:

    08/SETT/2015 c/o Incubatore di Sesto F.no Mattina ore 10.00 13.00
    Giornata di Studio Organizzata da EGOCREANETe TFQC.

    La giornata di studio ha l’obiettivo di presentare e valorizzare la progettazione di Serre Urbane di PRODOTTI NUTRACEUTICI a SUPPORTO ALLA TERAPIA NUTRIZIONALE .

    La conferenza fa seguito ad una serie di incontri patrocinati da TFQC ed intende fornire informazioni circa lo sviluppo di serre urbane piu idonee alla produzione vivaistica di prodotti vegetali ad elevata qualita nutraceutica ed al controllo delle coltivazioni nell’ ambito degli sviluppi della economia circolare.

    Inoltre, saranno valutate le prospettive architettoniche delle serre urbane nell’ambito di una tavola rotonda interdisciplinare per individuare il nexus ottimale tra conoscenze e nuove idee di ricercatori e di operatori del settore quali aziende vivaistiche, aziende floricole, aziende di trasformazione e di commercializzazione di prodotti ad elevato contenuto nutraceutico e curativo.

    Contatto per partecipare all’ evento e chiedere ulteriori info. :
    Paolo Manzelli /EGOCREANET
    , Cell: 335/6760004
    https://www.facebook.com/groups/EGOCREANET/

  9. 2015-08-21 at 14:24
  10. 2015-10-01 at 17:17

    Ricerca e tecnologia sulla Nutraceutica dei Prodotti Alimentari.

    il progetto Serre Nutraceutiche ,, si propone di individuare una strategia che segna una inversione di tendenza nel piano regionale sulla salute e l’ ambiente sviluppando un modello di produzione in serra di alimenti ad elevato valore nutraceutico a Km zero prodotti senza pesticidi e con un netto controllo del ciclo di acqua e nutrienti illuminazione ed energia , capace di garantire la sicurezza e la qualita’ del’ alimenti da utilizzare per modelli dietetici appropriati di medicina preventiva della salute.
    Lo sviluppo delle Serre Nutraceutiche si propone cone ua strategia adeguata alla riconversione delle Terme in centri Benessere associando alle acque termali una produzione locale appropriata a realizare modelli dietetici che concorrano a curare e prevenire le più svariate patologie cronico-infiammatorie, ma anche per ritrovare la forma fisica in modo coniugato all’ uso tradizionale di bagni, vapori e fanghi termali. Il Progetto Serre Nutraceutiche si inserisce pertanto nella strategia Europea del futuro del cibo come prevenzione della salute di bambini, sportivi ed anziani.

    Incontri precedenti :1)-http://met.cittametropolitana.fi.it/news.aspx?n=201796;
    2)-http://www.tuscanfoodqualitycenter.com/evn-13-Serre-urbane-prodotti-nutraceutici-per-la-terapia-nutrizionale.aspx#13,

    Paolo Manzelli 01 OTT/2015 (egocreanet2012@gmail.com)

  11. 2015-10-06 at 17:40

    “SMART THERMAL CITY”
    Preliminare proposta di EGOCREANET/NGO di R&S c/o Incubatore-Universita’ di Firenze.
    Paolo Manzelli : egocreanet2012@gmail.com, – (06/OTT/2015)

    Programma “Serre Nutraceutiche” (1) , si propone finalizzato a contribuire con un piano di comunicazione strategica di innovazione per a valorizzazione territoriale delle TERME in TOSCANA visto in termini di prevenzione della salute capace di cambiare in termini di prevenzione della salute la vecchia offerta termale a carattere di cura ormai non piu’ assistita dallo stato.

    Le necessita’ di produrre alimenti funzionali per migliorare il benessere psico-fisico , sia per la crescita di bambimi che per sostenere lo sforzo agonistico degli sportivi che per condurre una vita sana ed un invecchiamento attivo è sempre piu compresa dai cittadini e dagli enti pubblici impegnati a ridurre il rischio o ritardare l’insorgenza di malattie per diminuire le sempre piu’ elevate spese della salute pubblica. La produzione di alimenti nell’ ambito del progetto “Serre Nutraceutiche” ha lo scopo di favorire la produzione di “alimenti funzionali” per coprire i fabbisogni energetici di macro e micronutrienti e prevenire/ridurre l’insorgenza di alcune patologie cronico-degenerative. Gli alimenti funzionali prodotti dalla SERRE NUTRACEUTICHE saranno caratterizzati da una ricerca sulle possibilita’ effettiva di migliorare effetti nutritivi addizionali di prodotti vegetali naturali ( verdure , pomodori, funghi e la microalga Spirulina ) dovuti alla ottimizzazione di componenti Nutraceutici, che interagiscono più o meno selettivamente con una o più funzioni fisiologiche dell’organismo in seguito agli studi di Nutrigenomica e sulla biomodulazione nutraceutica della produzione di alimenti in serra.. La messa a punto di un “prototipo” di Serra Nutraceutica rappresenta la prima fase di un progetto di fattibilita che verra esteso a una strategia di sviluppo finazzata ad attuare un ampia intesa per tra Ricerca Scientifica (Universita’ ,CNR, e R&D private) e Le Terme della Regione Toscana, orientata nel complesso multiattoriale di cooperazione S&T nel migliorare le attivita’ delle aziende Termali in Centri di Innovazione per il Benessere e sper viluppare un progetto Europeo su le Smart Thermal City. Il Programma preliminare si propone inizialmente di attuare un piano di comunicazione strategica di innovazione della Citta Termali nel quadro di sviluppo della Economia Circolare per a valorizzazione della produzione di cibo prodotto in serra ( basato su varie tipologie di vegetali e di microalghe (spirulina) come produzione di cibi vegetali a KM Zero e ad elevato valore nutraceutico , essenzialmente indirizzato ai seguenti target: sportivi , bambini delle scuole primarie e per migliorare le condizioni di invecchiamento attivo degli anziani. (vedi in attach modello di Serra Nutraceutica)
    ll progetto- idea è da considerarsi appropriato a fornire in contributo per la trasformazione e la valorizzazione territoriale delle TERME in TOSCANA ( con speciale riferimento a quelle partecipate dalla RT : (Montecatini, Chianciano e Casciana- 2) ; pertanto esso va’ attualmente visto in termini di prospettiva di innovazione della del “Futuro del Cibo in Europa” , per ottimizzare la prevenzione della salute sia tramite l’ utilizzazione delle acque termali che di una produzione alimentare ad alto valore nutraceutico , in modo da effettuare complessivamente una strategia di innovazione capace di arricchire la offerta termale rivolta ad incrementare il “turismo del benessere”. Riteniamo pertanto che la nostra idea collaborativa di produzione di alimenti a KM zero, in una logica innovativa della Economia Circolare in Europa , possa dar luogo ad un progetto di comunicazione Pubblico/Privato, utile ad individuare le linee strategiche di intervento utili per ad “avviare un percorso di razionalizzazione delle partecipazioni regionali nelle società termali” , unitamente a progettazione di SERRE NUTRACEUTICHE che sia capace di attrarre investimenti sulla innovazione tecnologica del settore della innovazione della produzione ad alto valore nutraceutico del cibo funzionale per il benessere.
    Il piano di comunicazione strategica sul Progetto SERRE NUTRACEUTICHE verra’ realizzato da il gruppo di competenze transdisciplinari organizzato da Egocreanet per sensibilizzare il pubblico ed aggregare una ampia serie di collaborazioni Nazionali ed Europee cosi’ da elaborare e concretizzare nel prossimo anno un piano di fattibilita’ e sviluppo strategico del programma denominato “ Smart Thermal City“ quale contributo alla sfida alla sicurezza alimentare essenziale per la prevenzione della salute e del benessere. In Europa.
    A tale scopo proponiamo di co-organizzare (in Collaborazione con TFQC (http://www.tuscanfoodqualitycenter.com/default.aspx), ( previsto tenersi in DIC 2015 in Montecatini) una conferenza-studio in sul Tema; SMART THERMAL CITY (3) ,orientato a incrementare un impegno delle Citta Termali nella prevenzione della salute anche per tramite gli sviluppiprogramma “Serre Nutraceutiche” quale contributo essenziale per il miglioramento della sicurezza alimentare in funzione del benessere psico-fisico .
    La suddetta conferenza sara il preambolo per coorganizzare un progetto Europeo su SMART THERMAL CITY in Horizon 2020.

    (1)- http://www.lineefuture.it/studio-sulle-serre-nutraceutiche/
    (2)- http://marketingdelterritorio.info/index.php/it/dal-territorio/2073-terme-di-montecatini-il-rilancio-secondo-la-regione,
    (3)- EU- Thermal Cities Association : http://www.ehtta.eu/

  12. 2016-01-14 at 19:31

    Oggetto: Ricerca di Collaborazione EGOCREANET c/o Incubatore Unifi

    Cari colleghi ed amici vi comunico , che come EGOCREANET c/o INCUBATORE UNIFI, stiamo sviluppando un Gruppo Operativo -AGRI-PEI su area Georermica in Toscana nelll’ ambito del quale proporre la sviluppo di serre nutraceutiche , attualmente limitato alla orticultura, spirulina e funghi, ma aperto a serre per altri prodotti di fermentazione alimentare sempre allo scopo di rinovare sviluppo a quall’ area pedogeografica Toscana. ,
    Certamente il GO-AGRIPEI trattera a tutto tondo la problematiche della utilizzazione dei vapori geotermici . Paolo 14/GENN/2016

    ———————————

    STRATEGIE E OPPORTUNITA’ DI SVILUPPO LOCALE : SERRE NUTRACEUTICHE E DIFFERENZIAZIONE PRODUTTIVA NELL’ AGRO ALIMENTARE IN AREA GEOTERMICA IN TOSCANA.

    La capacita di dare sviluppo alla cooperazione di Gruppi Operativi AGRI-PEI (GO) puo’ determinare lo sviluppo di un mercato locale di prodotti agro-alimentari a grande valore nutraceutico , libero dalle imposizioni mercatili dalla grande distribuzione . Cio’ è necessario per rispondere operativamente alle nuove esigenze di prevenzione alimentare della salute rendono possibile lo sviluppo strategico delle modello innovativo delle Serre Nutraceutiche inteso come smart specialization produttiva ad elevata sicurezza e valore nutrizionale , particolarmente adatta allo sviluppo delle aree pedo-geografiche geotermiche della Toscana. Infatti le serre oltre a garantire la protezione da disastri ambientali causati dal cambiamento climatico , inoltre in ambiente riscaldato da vapori geotermici, e possibile differenziare la produzione favorendo prodotti fuori stagione , ed agendo sul vari cultivar nutrizionali delle piante realizzare molteplici prodotti con caratteristiche di elevato valore nutritivo e/o terapeutico.
    L’idea delle Serre Nutraceutiche è quella di creare un mercato locale di vendita mirata alla prevenzione della salute con la collaborazione delle USL , Aziende Termali , Ospedali ed altri Enti con particolari esigenze di acquisto di cibo ad elevata sicurezza nutrizionale e terapeutico. Maggiori info:

  13. 2016-05-07 at 13:06

    NEW CLIMATE ECONOMY : the high impact for a mitigation of climate change through the productionof Microalghae for a soustenable food production in agricolture: http://bioscience.oxfordjournals.org/content/60/9/722.full; There is growing recognition that microalgae are among the most productive biological systems for generating biomass for bio-fertilizeds , bio-energy and food , and capturing great mass od CO2 from photosynthesis. Micro-algae’s ability. to improve sequestration of Carbon dioxide.within an efficiencies as high as 90% have been reported in various reports. http://www.theguardian.com/environment/2009/jun/28/china-algae-carbon-capture-plan; paolo manzelli

  14. 2016-05-07 at 17:34

    –> Bando Regione Toscana sottomisura 16.1 a Sostegno della la costituzione dei Gruppi Operativi AGRI-PEI.
    ————————————————————————

    Cari amici e colleghi in indirizzo ,

    oggi è uscito sul BURT della Regione Toscana il Bando 16.1 per la formazione di GRUPPI OPERATIVI AGRIPEI .(1)

    Egocreanet (NGO ) in qualita di Infobroker operante per diffondere e divulgare la strategia Europea di Decarboinizzazione della Economia , tramite azioni di contrasto del cambiamento climatico denominate Bio-CCS.

    La Carbon Capture and Storage (CCS-Bio).tratta di metodi biologici per mitigare il cambiamento climatico mediante la riduzione la immissione della della CO2 dall’atmosfera utilizzando tecnologie di conversione in biomassa dei depositi sotterranei in area geotermica .

    In particolare la strategia individuata da Egocreanet e collaboratori consiste nella produzione di microalghe in serre riscaldate da vapori geotermici che rispetto alla produzione agricola e forestale creano una biomasa di rapida crescita ed estensione capace di assorbire ed organicare CO2 in grandi quatita’, e trasformarla in prodotti dietetici e salutisici come integratori e fortificatori alimentari ( es. Formaggi. tagliatelle. dolci, birra) per uomini per gli animali ( particolare integratori per mangimi di pesci ed altri animali per la produzione di carni ad elevata qualita nutraceutica ) .

    Perseguento tale criterio strategico condiviso con voi durante il Seminario di Studi ai Georgofili del 30 Marzo 2016 http://www.georgofili.info/evento.aspx?id=2591

    Facendo seguito a richieste dell’ imprese sulle Tematiche del suddetto bando riguardanti principalmente :

    3) Azioni di contrasto e adattamento ai cambiamenti climatici promuovendo la conservazione ed il sequestro del carbonio nel settore agricolo e forestale

    16) Sviluppo di prodotti dietetici e salutistici.

    Riteniamo importante sapere chi di voi (quanto prima possibile) in indirizzo sara disponible ad incontrarci in una riunione al fine di preentare un Progetto ed un programma di aggregazione di un gruppo Operativo .
    ..
    Atendo pertanto vs risposta Paolo Manzelli (335/676004)

    ———————————————————————————–.

    (1)- Bando della REGIONE TOSCANA 16.1 , Gruppi Operativi : http://www.regione.toscana.it/-/psr-feasr-2014-2020-bando-sottomisura-16-1;
    Scadenza 11-LU.2016

  15. 2016-06-14 at 16:51

    Strategie di Decarbonizzazione della Economia:

    E sempre piu evidente la pericolosita del cambiamento climatico che pertanto pone una serie di sfide per la sostenibilita dello sviluppo economico contemporaneo .

    Il mercato globale ha condotto a consumi di energia e a un consumismo alimentare che è divenuto la principale causa del non piu sostenibile cambiamento climatico .Il condurre e modificare il sistema energetico su base delle energie non fossili e di nuove pratiche di produzione per la innovazione alimentare indirizate a ridurre il rischio del cambiamento climatico richiede una rielaborazione della \”climate economy\” attuata su base di incentivi alla produzione locale .

    La Transizione tra economia globale e la decarbonizzazione della economa locale è la via maestra per ridurre il rischio distruttivo del cambiamento Climatico.

    Quest\’ ultimo acquisisce l\’ aspetto di una \”ribellione della natura della vita \” in contrasto ad un pesante squiilbrio del Ciclo del Carbomio tra la Bio-sfera ( terra ed oceani), la quale è inserita tra la Geosfera e l\’ Armosfera.

    Tale squilibrio altera la Termoregolazione della Biosfera degenerando progressivamente in un rapido Cambiamento Climativo.

    Il Ciclo del Carbonio permette l\’ evoluzione della vita nel nostro pianeta sulla base di due fondamentali reazioni (reodox) :

    La Fotosintesi delle piante avviene in presenza di Cloroplasti ( batteri fotosintetici) che trasformano la energia luminosa (quanti di luce \”q\”) in energia biologica ATP + NADPH .

    CO2+ H2O + q.Luce CH2O (carboidrati) + O2

    La reazione di direzione inversa e quella di di ossidazione <– si attua sia come fermentazione operata de batteri ovvero come respirazione degli animali piu\' evoluti.

    Pertanto per mitigare l\' emisione di CO2 , vanno aumentati i processi fotosintetici per la cattura e immagazzinamento di CO2 in prodotti dei batteri ( es cianobatteri come la spirulina) e delle piante , diminuendo al contempo i processi di reazione inversa alla fotosintesi.

    Sulla base di tale riferimento teorico i processi di decarbonizzazione della economia rappresentano in sostanza un netto superamento delle concezioni meccaniche lineari che ci stanno conducendo al disastro eco-economico e al rischio di alterare gli equilibri della vita a cui la \"natura nella sua vitale intelligenza si sta ribellando \". vedi: seminario Georgofili: http://met.cittametropolitana.fi.it/news.aspx?n=215954

    Paolo Manzelli

  16. 2017-02-09 at 12:24

    Distinzione tra NUTRICEUTICA e NUTRACEUTICA: (*)

    Paolo Antonio Manzelli. https://www.facebook.com/groups/EGOCREANET/

    Spesso le due parole molto simili, differendo solo per una lettera (I) o (A) sono usate senza alcuna distinzione tra di loto . Cio’ causa alcuni fraintendimenti di significato che conviene correggere.
    Per NUTR(I)CEUTICA , si intende cio che in una dieta alimentare favorisce il benessere e una corretta crescita ed invecchiamento umano basato su una assunsione equilibrata del cibo.
    Pertanto dicendo NUTRICEUTICA si associano sia le capacita nutrizionali che terapeutiche del cibo.
    Per NUTR(A)CEUTICA ( parola composta da : Alimentazione-Farmaceutica) si intende far prevalere le proprieta’ terapeutiche e funzionali alla prevenzione della salute di alcune componenti degli alimenti prevalentemente vegetali.
    Questi composti funzionali come ad es, vitamine, antiossidanti, ed elementi immunostimolanti e protettivi ) possono essere estratti dagli alimenti e venduti come integratori alimentari o farmaceutici.
    Ora bisogna fare attenzione che anche un eccesso di antiossidanti rallentando il processo di ossidazione dei mitocondri , vanno a neutralizzare la iper-produzione di radicali liberi del processo di respirazione cellulare, ma anche rallentano la normale rigenerazione cellulare regolata dalla apoptosi , mettendo a rischio la salute dell’intero organismo. http://www.lescienze.it/news/2007/02/28/news/contrordine_gli_antiossidan…
    (*) vedi anche: https://www.academia.edu/23488101/NUTRACEUTICA_o_NUTRICEUTICA_una_nuova_… ; http://www.innovamarche.it/innova_pubblicazioni/nutraceutica_2.pdf

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *