Nokia e Windows phone 7 forse insieme entro il 2011

Si tratta di una notizia non ufficiale ma solo frutto di voci, comunque già smentite dal costruttore. Da più parti si dice che Nokia stia portando avanti dei colloqui segreti con Microsoft per una possibile alleanza. Ciò spiegherebbe il ritardo nella presentazione del Nokia E7, i problemi di affidabilità dell´N8 ed il taglio di centinaia di posti lavoro associati allo sviluppo di Symbian^3.

Attualmente Nokia detiene il primo posto nella classifica dei produttori di telefonini ma questo solo grazie alle vendite dei modelli candy bar come il 2720, il 6303 ed il 6700. Gli sforzi dell´azienda finlandese nel segmento smartphone sono stati invece abbastanza effimeri forse proprio per colpa del sistema operativo Symbian^ 3 che ancora non può considerarsi agli stessi livelli di iOS o Android e di una piattaforma hardware che nel suo top di gamma – Nokia N8 – prevede solo processori single core fino almeno al 2012.
Naturalmente l’adozione del sistema operativo made in Microsoft non avverrebbe prima del secondo trimestre 2011. A questo punto in casa Nokia dovrebbero sussistere 3 sistemi operativi: Symbian^3, MeeGo e per finire forse il nuovo arrivato Windows Phones 7. Certo, sono indiscrezioni che vanno prese con le molle, ma dopo l’arrivo in casa Nokia di Stephen Elop, CEO della casa finlandese ed ex-dirigente del settore business di Microsoft, le cose potrebbero non essere del tutto campate in aria (forse sempre meno inverosimili, rispetto ad alcune voci che vedevano un avvicinamento di Nokia a Google, per l’adozione di Android, ma naturalmente non si sa mai).

Windows Phone 7 potrebbe così essere una strada adeguata, non sappiamo se di successo, ma sicuramente calata sulla realtà del mercato e soprattutto curata esternamente da chi si occupa di lavorare solo con il software.

Vedremo in futuro se le voci saranno confermate. Anche se per adesso il costruttore ha prontamente emesso una nota in cui afferma in pratica che le voci circolate in queste ore non meritano nemmeno un commento, resta forte il dubbio su una possibile apertura della casa verso piattaforme alternative a Symbian e MeeGo su cui si sono finora concentrate tutte le attenzioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *