SIEMENS ITALIA CONFERMA STABILITA’ E GUARDA AL FUTURO CON OTTIMISMO

Inaugurata nuova fase di crescita e valore sostenibile

Comunicato stampa – L’esercizio 2009/2010 chiuso con un fatturato di 2.509,8 milioni di Euro (-2%). Balzo degli ordini che registrano un aumento di oltre il 4% con 2.636,2 milioni di Euro.

“I risultati di fine esercizio confermano la tenuta della nostra Società che a dispetto della crisi mantiene un corso costante e stabile” spiega l’amministratore delegato Federico Golla. “Con One Siemens, il nuovo target system per lo sviluppo sostenibile, Siemens prende una direzione completamente nuova nella sua storia con ambiziosi obiettivi di crescita e di rendimento del capitale”.

Milano, 14 dicembre 2010 – L’esercizio fiscale 2009/10 di Siemens Italia si è chiuso con un fatturato di 2509,8 milioni di Euro, con una lieve contrazione (-2%) rispetto allo scorso anno. Balzano invece gli ordini che, con un volume di 2.636,2 milioni di Euro, mettono a segno un aumento di oltre il 4%.

Industry si conferma best performer con un fatturato che rappresenta più della metà del fatturato totale dell’azienda. Segno positivo per le vendite del Settore Energy che registrano un incremento e per Healthcare che contribuisce con un giro d’affari in linea con lo scorso anno.

“Oggi possiamo dire di aver chiuso la fase dei programmi di trasformazione aziendale. Siemens è tornata una società top class a livello mondiale, la missione è compiuta. Ora ci poniamo obiettivi di profittabilità e crescita” dichiara Federico Golla, amministratore delegato di Siemens Italia. L’Italia è il terzo Paese per risultati e volumi di business in Europa e nel Middle East e il quinto nella classifica mondiale, escludendo Stati Uniti e Germania. Il nostro Paese quindi rimane strategico per Siemens nonostante il focus sui paesi emergenti”.

La ripresa della produzione industriale nei primi mesi del 2010 aumentata del 5,6% e trainata in particolare dalle aziende ad alto livello di specializzazione ha consentito al Settore Industry di registrare un aumento degli ordini. Tale crescita, spiega Golla “si tradurrà il prossimo anno in un aumento delle vendite di circa il 6%”.

Il settore Energy ha chiuso l’anno con un aumento delle vendite grazie in particolare a un importante contratto nell’ambito delle energie rinnovabili, come la fornitura di 260 turbine eoliche da 2,3MW per Enel e la realizzazione di un impianto fotovoltaico per il gruppo Marseglia a San Donaci. Il 2010 ha visto anche l’aumento della quota di partecipazione da 28% a 45% in Archimede Solar Energy, azienda italiana leader nella produzione dei tubi ricettori a sali fusi per il solare termodinamico.

La contrazione del mercato dell’industria e degli investimenti delle utilities in nuovi impianti, attribuibile all’attuale situazione economica, è stata compensata dalla crescita del mercato delle rinnovabili. Le tariffe incentivanti, le più elevate a livello europeo, nonostante le riduzioni annunciate, hanno consentito, infatti, ricavi capaci di attrarre finanziamenti anche in un periodo di crisi. Il Settore Energy beneficerà degli investimenti previsti per il miglioramento delle infrastrutture elettriche, messe sempre più a dura prova dall’aumento della generazione distribuita e dalla mobilità elettrica.

Il settore Healthcare ha registrato un giro d’affari in linea con lo scorso anno. L’andamento di questo settore è legato al mercato sanitario italiano che a sua volta risente pesantemente delle regioni commissariate e della contrazione dei prezzi sulle gare centralizzate.

Conclusa la fase della trasformazione durata dodici anni, Siemens è di nuovo una “world class company”. Con One Siemens, la Società intende accelerare il passo ed espandere il proprio posizionamento in modo sostenibile. Il nuovo target system ha un corso chiaro: Siemens si concentrerà prima di tutto sui mercati guidati dall’innovazione come la tecnologia ambientale, e i servizi. Infine, in quanto clienti che necessitano di soluzioni infrastrutture complete, le città saranno al centro delle attività di Siemens.

Già nel corso dell’esercizio appena concluso grazie al focus su sostenibilità e innovazione Siemens Italia ha gettato le basi dello sviluppo del business dedicato alle città con l’approccio delle “Infrastrutture urbane sostenibili”. La società ha analizzato e proposto il proprio portfolio ambientale – del valore di 28 miliardi di euro a livello mondiale – alle amministrazioni di Torino, Genova, Milano e Roma: dalla generazione dell’energia da fonti rinnovabili con la sua distribuzione e trasmissione, alla mobilità urbana, alle tecnologie ambientali e alle tecnologie per gli edifici intelligenti. Il Roadshow farà tappa nel 2011 in altri cinque capoluoghi di provincia.

“Lo scenario economico di medio-lungo periodo rimarrà difficile per il nostro Paese. In questo contesto la strategia è comunque quella di crescere nei settori più promettenti. Come partner per le infrastrutture verdi, guardiamo con favore al mercato delle energie rinnovabili e a progetti ormai concreti come quello dell’e-car che imporrà l’upgrade delle infrastrutture elettriche. Nondimeno puntiamo su green mobility, acqua e logistica. In ambito medicale, ci poniamo come partner per la realizzazione della città della salute e di progetti similari” conclude Golla.

SETTORI: HIGHLIGHTS

Industry

Il Settore Industry Italia nel corso del 2010 ha lasciato le spalle le conseguenze negative della crisi. Ha, infatti, concluso l’esercizio 2010 traguardando gli obiettivi fatturato e superando i target di ordinato.

I segnali di inversione di tendenza del business hanno riguardato sia i prodotti che gli impianti, tanto nelle infrastrutture che nell’industria. I successi conseguiti dal settore si basano in particolare sul portafoglio verde: dai componenti e sistemi utilizzati nel campo delle energie rinnovabili, ai prodotti e sistemi di trattamento delle acque, all’efficienza energetica sia negli edifici sia nell’industria.

Alla luce della crescita nella realizzazione di impianti fotovoltaici il Settore Industry ha creato un centro di competenza fotovoltaico, gruppo cross-divisionale per meglio supportare l’approccio al mercato.

Tra i progetti più significativi, la nuova Sede della Regione Lombardia a Milano, sintesi delle possibilità offerte dalla Total Building Solution, dai sistemi di automazione e supervisione a quelli di illuminazione e controllo accessi; il progetto per la Nuova Unità Produttiva ICAM di Orsenigo (CO) con l’integrazione completa di fabbrica e il primo impianto di produzione vetro con strumentazione elettrica e soluzioni automation and control realizzato per Sangalli Vetro San Giorgio di Nogaro.

Energy

La crescita del Settore Energy è stata trascinata dal mercato delle rinnovabili la cui crescita ha permesso di compensare la contrazione degli investimenti delle utilities. Il Settore si è aggiudicato un’importante commessa con Enel per la fornitura di 260 turbine eoliche in Europa compresa l’Italia per un totale di 600 MW.

Tra i progetti significativi avviati nel corso dell’esercizio, l’impianto fotovoltaico chiavi in mano di San Donaci (15 MW) per il Gruppo Marseglia. Gli investimenti previsti per il miglioramento delle infrastrutture elettriche, messe sempre più a dura prova dall’aumento della generazione distribuita e da progetti ormai concreti come l’e-car, forniranno grandi opportunità per il Settore Energy nei prossimi anni.

Healthcare

Il settore Healthcare ha registrato un giro d’affari in linea con lo scorso anno.

L’andamento di questo settore è legato al mercato sanitario italiano che a sua volta risente pesantemente delle regioni commissariate e della contrazione dei prezzi sulle gare centralizzate.

Per contrastare questo trend Healthcare ha usato una strategia di business aggressiva per aggiudicarsi importanti progetti. Per esempio l’installazione della prima TAC Definition Flash presso la casa di cura IGEA di Milano. E’ stato inoltre inaugurato di recente il polo di aritmologia del Villa Maria Cecilia Hospital a Cotignola (Ravenna) dove opera un centro d’avanguardia con collegamento in rete per operazioni a distanza.

Siemens IT Solutions and Services

La società specializzata in servizi IT ha visto una flessione del fatturato (-4%) che registra un valore di 149 milioni di euro.

Durante il 2010 Siemens IT Solutions and Services ha sviluppato la libreria digitale per la gestione delle news e dei programmi sportivi presso Telecom ItaliaMedia che consente ai giornalisti di ricercare contenuti in alta risoluzione per le produzioni televisive. In consorzio con altro operatori ICT l’azienda ha sviluppato il passaporto biometrico. Grazie a questo successo ha sviluppato la stessa soluzione per la Bulgaria. Eni ha scelto Siemens IT come uno dei suoi principali partner per progetti SAP.

Per ulteriori informazioni:

Business Press

Silvia Sala, Cristiana Rovelli, Matteo Bovio

siemens@bpress.it

tel + 39.02.72585.1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *