Mitsubishi apre un centro di ricerca per l’ingegneria eolica in Scozia

Si tratta di un investimento di ben 100 milioni di sterline. Il gruppo Mitsubishi, attraverso la Mitsubishi Power Systems Europe, ha annunciato l’intenzione di aprire un centro di ingegneristica in Scozia, finalizzato a supportare attività di ricerca e di sviluppo nella tecnologia applicata alla creazione e al miglioramento delle turbine eoliche offshore, il cui incremento nell’utilizzo del comparto eco-energetico è previsto in grande espansione nel corso dei prossimi anni.

il CAT (Centre for Advanced Technology) si troverà nell’area di Edimburgo e creerà circa 200 nuovi posti di lavoro nel settore..

Ancora, stando alla stessa compagnia che svilupperà il progetto, anche grazie al centro di ricerca Mitsubishi la Scozia e l’intera Gran Bretagna potranno divenire nel tempo uno dei leader internazionali nello sviluppo del settore dell’energia eolica offshore, trasferendo poi le proprie competenze in altri mercati esteri, in Europa e nel resto del Mondo.
A sottolineare la tenacia del paese anche la dichiarazione del ministro dell’Energia, Charles Hendry, che ha affermato di voler fare in modo che l’UK diventi al più presto la nazione numero uno al mondo per quanto concerne ricerca, sviluppo e tecnologie per la realizzazione e l’istallazione di rotori eolici off-shore.

Il Primo Ministro scozzese Alex Salmond ha a tal proposito annunciato che il Paese possiede ricercatori e strumenti in grado di rendere la nazione un pioniere nello studio delle nuove tecnologie in grado di avere un positivoimpatto ambientale nel contrasto al cambiamento climatico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *