Ricercatori olandesi dichiarano che le Reti Wi-Fi producono danni agli alberi

Olanda – Dalle ricerche condotte da alcuni scienziati dell’Università di Wageningen, le radiazioni prodotte dalle frequenze radio delle reti wireless, in particolar modo quelle Wi-Fi,producono danni agli alberi e sono le responsabili delle cortecce spezzate, delle ferite presenti e della perdita di colore delle foglie e degli arbusti. Per gli studiosi la presenza di radiazioni e di campi elettromagnetici nei luoghi in cui sono presenti hot spot Wi-Fi, ha contribuito a far ammalare le piante, non solo i frassini della cittadina olandese dove è partito l’allarme, ma anche alcune piantagioni di granoturco e più in generale circa il 70% della vegetazione olandese presente nelle aree servite da tecnologie Wi-Fi. La ricerca è durata tre mesi e sono state osservate le cortecce e il comportamento del fogliame dei frassini, ma non è ancora conclusa e i suoi risultati verranno presentati ufficialmente solo nel febbraio 2011. Questi danni potrebbero però provenire più semplicemente dall’inquinamento dell’aria dovuto allo smog o alle piogge acide o al surriscaldamento globale

1 comment for “Ricercatori olandesi dichiarano che le Reti Wi-Fi producono danni agli alberi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *