Arriva Infiniti M35H, la nuova auto ibrida che avvisa i pedoni che attraversano

Fra sei mesi sarà in commercio l’Infiniti M35h, la prima ibrida al mondo dotata di un sistema di avviso acustico per i pedoni montato di serie. Infiniti M è forse un nome nuovo in Europa, ma altrove è ben conosciuto. Quella attuale è la terza generazione di M, un modello completamente nuovo che ha fatto il suo debutto europeo a Ginevra a marzo 2010. È la prima M a essere venduta in tutti i 34 mercati in cui opera Infiniti.

Al Los Angeles Auto Show il brand di lusso appartenente a Nissan ha presentato la sua prima vettura ibrida: la Infiniti M35h. Sono ben noti i benefici delle vetture ibride, capaci di avere un’autonomia pulita, cioè alimentata dalle sole batterie, sempre più lunga: riduzione sia dell’inquinamento atmosferico ma anche di quello acustico.
Però non si è ancora pensato all’altra parte della medaglia: se l’assenza di rumori dei tradizionali motori è un sollievo, può anche trasformarsi in un pericolo, proprio perché non avvertiamo l’avvicinarsi del mezzo

Questo rivoluzionario modello ibrido ad alte prestazioni, capace di viaggiare nella sola modalità elettrica più a lungo e a maggiori velocità di altre ibride, impiega una gamma di suoni distinti per contribuire alla sicurezza degli altri utilizzatori della strada. L’Infiniti M sarà inoltre dotata del nuovo sistema VSP (Vehicle Sound for Pedestrains), che oltre ad avvisare il guidatore della presenza di eventuali pedoni tramite un segnale acustico, è dotato anche di un altoparlante esterno che è in grado di allertare gli stessi utenti della strada dell’arrivo del veicolo. Il sistema entra in azione dalla partenza fino al raggiungimento dei 30 km/h e ritorna attivo in fase di rallentamento sotto i 25 km/h.Dopo uno scrupoloso programma di ricerca per individuare il suono più efficace e al tempo stesso meno intrusivo, anziché un solo tono è stata scelta una gamma di suoni bassi e alti a diversi livelli di volume. Il team che ha sviluppato il sistema, ha collaborato con psicologi cognitivi e della percezione acustica allo studio di vari aspetti, dai modelli di comportamento dei pedoni all’inquinamento acustico.

Il risultato è un’onda sinusoidale che va da 2,5 kHz fino a un basso da 600 Hz. Si tratta di un intervallo che può essere udito agevolmente da persone di ogni età ed evita picchi (attorno ai 1.000 Hz) che introdurrebbero senza necessità un rumore eccessivo nell’ambiente. Il suono passa da frequenze alte a frequenze basse in base alla velocità del veicolo e a seconda che questo stia accelerando o decelerando. Il volume è più alto all’avvio per segnalare chiaramente che il veicolo sta per muoversi, mentre durante la retromarcia viene emesso un suono intermittente – entrambi i suoni sono calcolati in modo da non allarmare i pedoni e soprattutto in non vedenti mentre la M35h si avvicina.

Suoni alti potrebbero comportare inquinamento acustico ma in questo caso non è così perché, dopo uno attento programma di ricerca per individuare il suono più efficace e al tempo stesso meno intrusivo, anziché un solo tono è stata scelta una gamma di suoni bassi e alti a diversi livelli di volume.

Sebbene la M35h possa viaggiare a velocità di circa 80 km/h alimentata solo dal silenzioso motore elettrico, oltre i 30 km/h il rumore del motore è sufficientemente udibile da non richiedere l’intervento dell’Approaching Vehicle Sound for Pedesdrians. Un dettagliato programma di test durante lo sviluppo della M ibrida ha dimostrato che, in condizioni di guida miste, la M35h è in grado di funzionare in sola modalità elettrica per il 50% del tempo.

Gli aspetti che sorprenderanno il guidatore della M35h sono l’accelerazione da 0 a 100 km/h in meno di 5,9 secondi e i consumi di 7,3 l/100 km nel ciclo misto (entrambi questi dati sono soggetti ad omologazione finale), che ne fanno il modello più veloce e più ecologico di Infiniti.