Addio alle carte di credito con la tecnologia NFC

Android con la prossima versione  Gingerbread 2.3  supporterà la tecnologia NFC.  Questa tecnologia – Near Field Communication – permetterà di associale al chip del proprio terminale la propria carta di credito, in modo da poter eseguire i pagamenti senza dover mai mettere mano al portafoglio.

In alcuni mercati, soprattutto in quello giapponese, la possibilità di entrare in un negozio e pagare utilizzando il proprio terminale Mobile è già una realtà ma da noi la carta di credito è il mezzo più usato e comodo per effettuare pagamenti piccoli e grandi,

Eric Schmidt al Web 2.0 Summit, oltre a mostrare un prototipo di Nexus S di Google, ha spiegato come sia possibile pagare tramite telefono. Grazie alla tecnologia NFC (Near Field Communications), abbinando il chip del dispositivo al numero di carta di credito, potremo pagare effettuando la procedura tramite il nostro terminale e un’applicazione dedicata sviluppata molto probabilmente da Google.

Schmidt però ha spiegato che al momento non ci sono ancora intenzioni da parte della società di sviluppare un’app che permetta di utilizzare a pieno questa funzione, ma piuttosto si cercano partnership con le maggiori compagnie di credito quali Mastercard e Visa.

Secondo alcune indiscrezioni anche Apple sarebbe intenzionata ad integrare NFC in iPhone 5 ma il condizionale è d’obbligo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *