Display utilizzabili con le dita e i pennini

Fino a pochi anni fa, gli schermi touchscreen di tipo resistivo e dominavano il mercato. Era l’unica soluzione touch per tablet PC e per palmari e l’unico modo di interagire con questi componenti era l’utilizzo dalla pennina. Ora lo sviluppo tecnologico ha introdotto sul mercato le soluzioni di tipo capacitivo, che permettono di controllare le superfici touchscreen con le dita. Queste soluzioni però sono meno precise, anche se sono in grado di supportare le gesture multitouch e rappresentano, la scelta migliore per dispositivi portatili.

La nuova tecnologia, sviluppata da Hitachi, permette invece di utilizzare i display capacitivi, oltre che con le dita, anche con i classici pennini di plastica, i guanti e altri oggetti di tipo non conduttivo, con un margine di errore di circa 0,5 mm. Utilizzati su tablet e smartphone, consentiranno di utilizzare le dita per controllare le funzioni più immediate e il pennino per compiere le operazioni che richiedono maggiore precisione.

Al momento mancano informazioni relative al costo delle soluzioni sviluppate su tale tecnologia, così come non è ancora dato sapere la possibile data di inizio della commercializzazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *