Nexus S: il nuovo telefonino di Google

Google ha svelato il suo nuovo telefonino, erede del Nexus One: NEXUS S. Erich Schmidt lo ha presentato alla conferenza Web 2.0, ma la cosa più interessante a proposito di questo smartphone è la nuova funzione che avrà grazie ad Android 2.3, a.k.a Gingerbread: “near field communication”, ovvero NFC, cioè la connettività wireless bidirezionale a corto raggio. Sviluppata da Philips e Sony, Nfc è in grado di creare una comunicazione “peer-to-peer”, punto a punto, per scambiare dati con un altro telefono o un dispositivo differente. Funziona a distanza ravvicinata (3-4 centimetri) e può diventare un modo facile per utilizzare lo smartphone come borsellino elettronico, al posto del portafogli o della carta di credito.

Schmidt ha dichiarato che Gingerbread uscirà nelle prossime settimane e che, supporterà l’interazione con dispositivi NFC e tag RFID. In sostanza Google sta cercando di battere Apple sul tempo rispetto al concetto di telefono-portafogli. Si dice infatti, che il prossimo iPhone, o forse quello ancora successivo, punterà molto sulle applicazioni della tecnologia NFC e su un sistema per cui il vostro telefono potrà essere usato come una sorta di portafogli virtuale per pagare wireless nei negozi. Naturalmente, i negozianti dovranno attrezzarsi per permettere ai clienti di usare questo genere di applicazioni, ma con Google e Apple a premere entrambe per l’affermazione di questa tecnologia, sembra che ad un certo punto diventerà inevitabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *