Siemens punta a generare entro il 2014 un fatturato di oltre 40 miliardi di euro con le tecnologie verdi

Comunicato stampa – Nell’anno fiscale 2010, Siemens ha generato un fatturato di circa 28 miliardi di euro grazie ai prodotti e alle soluzioni del proprio portafoglio ambientale, rispetto ai 27 miliardi di euro del 2009. L’obiettivo originale di generare un fatturato di almeno 25 miliardi di euro nel 2011 è stato quindi raggiunto in anticipo rispetto alle previsioni. Nel 2010, inoltre, è stata inclusa per la prima volta nel portafoglio verde l’ultima generazione di trasformatori ad alta efficienza. “Le innovazioni verdi sono la nostra linfa vitale. Siamo il principale fornitore al mondo di tecnologie ambientali. Il nostro obiettivo è aumentare ancora il vantaggio rispetto ai nostri concorrenti”, ha dichiarato Barbara Kux, membro del Consiglio di Amministrazione di Siemens e responsabile per la sostenibilità e lo sviluppo del portfolio ambientale.

Nell’esercizio fiscale 2010, i prodotti e le soluzioni del portfolio ambientale di Siemens hanno permesso ai clienti di tutto il mondo di ridurre le emissioni di CO2 di circa 270 milioni di tonnellate, un importo pari al totale delle emissioni annue di CO2 delle megalopoli Hong Kong, Londra, New York, Tokyo, Delhi e Singapore.

Ciascuna divisione di Siemens nei tre Settori Industry, Energy ed Healthcare contribuisce attivamente al portafoglio verde. Nel 2010 le riduzioni più elevate di emissioni di CO2 sono state realizzate grazie alle centrali a ciclo combinato ad alta efficienza, agli impianti eolici, all’ammodernamento degli impianti esistenti, ai sistemi d’illuminazione ad alta efficienza energetica e ai treni ecosostenibili. Altri driver di crescita futura sono, ad esempio, le smart grid e i loro componenti principali, un settore nel quale Siemens prevede ordini per un totale di circa 6 miliardi di euro entro la fine del 2014.

Il portafoglio ambientale di Siemens

Il portafoglio ambientale di Siemens comprende prodotti e soluzioni che aiutano a ridurre le emissioni di gas serra e a combattere l’inquinamento delle acque e dell’aria. Tutti i prodotti Siemens nell’ambito delle energie rinnovabili soddisfano questi criteri. Il potenziale di riduzione di CO2 di un prodotto è calcolato sulla base di valori di riferimento specifici.

Il risparmio potenziale generato dalle più efficienti e avanzate centrali turbogas sono calcolati, confrontando i volumi di emissioni per Kw/h effettivamente generati con il valore medio mondiale di tutte le centrali. Il contributo dei diodi luminosi e delle lampade a risparmio energetico, per esempio, è stimato grazie al confronto con una referenza specifica. Il risparmio energetico ottenuto ottimizzando il consumo di energia elettrica negli edifici è calcolato sulla base di confronti tra la situazione precedente e quella successiva.

Il portafoglio ambientale di Siemens è costantemente sviluppato e migliorato. I ricavi del portafoglio e il risparmio di CO2 per l’anno fiscale 2010 saranno riesaminati dalla società di revisione Ernst & Young sulla base dei criteri per l’emissione di gas serra definiti dal World Business Council for Sustainable Development e dal World Resources Institute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *