Premi in denaro per il fotovoltaico più bello e meglio integrato

Martedì 9 novembre presso l’Auditorium del MAXXI di Roma ci sarà la prima edizione del premio “Tecnologie solari e qualità del progetto: l’integrazione del fotovoltaico in architettura”. Si tratta di un premio per promuovere l’integrazione del fotovoltaico in architettura e un Concorso di idee per sostenere la ricerca e la progettazione dell’integrazione architettonica delle tecnologie per le energie rinnovabili. Patrocinato dalla Direzione Generale per il Paesaggio, le Belle Arti, l’Architettura e l’Arte Contemporanee (PABAAC) del Ministero per i Beni e le Attività Culturali , in collaborazione con GSE, l’iniziativa intende promuovere l’innovazione migliorando la qualità tecnica ed estetica dei componenti fotovoltaici nel rispetto e compatibilità con il contesto storico e paesaggistico.La premiazione si svolgerà nell’ambito di un convegno dedicato al tema della integrazione architettonica delle tecnologie per le energie rinnovabili, con particolare attenzione alla compatibilità con l’architettura, con il contesto storico e con il paesaggio.

Il Premio – alla sua prima edizione – si inserisce nell’ambito di un Protocollo d’intesa siglato nel giugno 2010 tra il GSE e la Direzione Generale PABAAC con lo scopo di promuovere la ricerca e la progettazione per l’integrazione architettonica e paesaggistica delle tecnologie rinnovabili. Un comitato di esperti individuerà i migliori progetti tra tutti gli impianti fotovoltaici totalmente integrati realizzati tra marzo 2007 e aprile 2010 e finanziati nell’ambito del secondo Conto Energia, il programma nazionale di incentivazione dell’energia da impianti FV, direttamente gestita dal GSE.
La commissione di giuria, composta da rappresentanti degli Enti promotori e presieduta da un docente universitario esperto del settore, conferirà, infatti, tre premi in denaro e sei menzioni, auspicandosi di stimolare con questo evento un’utile competitività industriale e progettuale, per una sempre maggiore qualità tecnica e formale.
Aggiornamento del 10/11/2010
Ansa – Una struttura ricettiva a San Martino in Badia, un’abitazione privata a Pordenone e la Cittadella delle imprese sede della Camera di commercio di Taranto sono i tre progetti vincitori del Premio ”Tecnologie solari e qualita’ del progetto: l’integrazione del fotovoltaico in architettura”, promosso dal Gestore dei Servizi Energetici (Gse) e dalla Direzione Generale per il Paesaggio, le Belle Arti, l’Architettura e l’Arte Contemporanee del Ministero per i Beni e le Attivita’ Culturali, proclamati oggi all’Auditorium del MAXXI di Roma.

La premiazione si e’ svolta nell’ambito di un convegno dedicato al tema della integrazione architettonica delle tecnologie per le energie rinnovabili, con particolare attenzione alla compatibilita’ con l’architettura, con il contesto storico e con il paesaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *