Piante OGM assorbiranno CO2 aiutando l’ambiente

Piante transgeniche create con l’ingegneria genetica potrebbero salvarci in futuro dai gas serra: lo dice uno studio di Christer Jansson del Lawrence Berkeley National Laboratory’s Earth Sciences Division in California.
Le piante transgeniche sono piante il cui DNA è stato modificato con tecniche di ingegneria genetica allo scopo di approntare miglioramenti o modifiche di una o più caratteristiche. Le piante transgeniche, spesso indicate con il termine più generale di OGM, rappresentano una delle più rilevanti innovazioni apparse nell’ultimo decennio nel settore dei mezzi tecnici agricoli. dapprima I vegetali geneticamente modificati erano nati per venire incontro alle esigenze degli agricoltori che praticavano coltivazioni industriali. Ora hanno anche un risvolto utile ai fini dell’ambiente a quanto pare.
Forse gia’ entro il 2050 forse grazie a tali piante geneticamente modificate si potra’ bilanciare la produzione di 5-8 miliardi di tonnellate di CO2. Queste piante avranno un duplice ruolo, sia di produrre energia (sotto forma di biomasse) sia di sequestrare CO2 e dunque di assorbirla.
La soluzione ideale potrebbe essere quella di creare una pianta Ogm che si comporti come una pianta perenne, cioè abbia un sistema di radici molto esteso e disperda poca energia in semi e frutti. Ma l’impresa non è facile e le sperimentazioni sono ancora all’inizio. Attendiamo gli sviluppi di questa notizia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *