Ecco i vincitori del premio Start Cup, premio per le tecnologie

La Start Cup Torino Piemonte è un concorso di progetti imprenditoriali dedicato a tutti coloro che hanno un progetto di impresa innovativa. La competizione, a partecipazione gratuita, è finalizzata alla nascita di imprese innovative presso gli Incubatori degli Enti Promotori e le relative modalità di funzionamento, i criteri di ammissione e di assegnazione dei premi sono determinati dal Regolamento ufficiale del concorso.

Il concorso si articola in due fasi.
Nella prima fase – Concorso delle Idee – è sufficiente presentare un’idea di impresa descrivendo sinteticamente il progetto e fornendo i propri dati personali attraverso il rispettivo modulo.
Nella seconda fase – Concorso dei Business Plan – si dovrà presentare un Business Plan completo, che deve descrivere un’idea imprenditoriale caratterizzata da un alto contenuto di conoscenza, tecnica o tecnologica, indipendentemente dal suo stadio di sviluppo. A questa fase possono partecipare sia i vincitori del Concorso di Idee, sia soggetti esterni portatori di un Business Plan.
Gli obiettivi del Concorso, finalizzato allo sviluppo locale, sono principalmente: sostenere la nascita di imprese ad alto contenuto di conoscenza e promuovere lo sviluppo economico del territorio, sensibilizzare i giovani (e non) alle tematiche relative all’imprenditorialità, offrire ai partecipanti l’opportunità di confrontarsi con idee e persone già coinvolte nel mondo produttivo.
Al Concorso delle Idee : persone fisiche, singole o in gruppo, intesi come aspiranti imprenditori che intendano avviare imprese innovative in Piemonte. Se l’idea viene presentata da un gruppo è necessario scegliere un capogruppo.
Al Concorso dei Business Plan: persone fisiche, singole o in gruppo, e titolari di imprese la cui data di costituzione sia posteriore al 1° gennaio 2010 o siano in via di costituzione alla data del presente regolamento ed abbiano sede in Piemonte.

Ecco i risultati principali del concorso (fonte: lobbyinnovazione.it):
1º classificato, 25 mila euro: ET99, l’innovativo dispositivo, basato su una tecnologia brevettata, che consente di realizzare dei convertitori statici di energia elettrica, con minor costo di produzione, ingombri ridotti e con un rendimento superiore rispetto alle tecnologie esistenti. Questo perché si può fare a meno dei tradizionali induttori e condensatori di filtro. ET99 si basa su una tecnologia radicalmente innovativa che si inserisce in un mercato molto vasto e in continua espansione : energie rinnovabili (fotovoltaico, eolico, idraulico leggero), elettrochimico, azionamenti a velocità variabile di motori per il comando delle macchine operatrici, raddrizzatori industriali per le utilities, dispositivi per la trazione elettrica.
Al primo classificato andranno anche investimenti per 200 mila euro in capitale di rischio dal fondo Piemontech.
2º classificato, 20 mila euro: DREAMBRAIN, un rivoluzionario sistema in grado di “ridare la parola” ai pazienti affetti da ictus, Sla e patologie dell’encefalo. DreamBrain è un pacchetto completo, composto da un casco che funzione come un’interfaccia elettro-encefalografica e un netbook: l’interfaccia campiona i segnali provenienti dall’encefalo e, tramite un modello matematico, associa agli eventi target la loro probabilità di accadimento restituendo ai malati la possibilità di comunicare con i familiari e con i medici. DreamBrain è completamente non invasivo ed è l’unica nel suo genere attualmente sul mercato, in quanto presenta un approccio di interazione attiva con il malato e non più passiva.
3º classificato, 15 mila euro: A.P.C. un sistema di dispositivi, brevettati, per la correzione della insufficienza mitralica e delle recidive cardiache. Alla base c’è l’anello composito per anuloplasticamitralica chirurgica. Rispetto agli apparecchi tradizionali A.P.C. consente di mantenere la fisiologia naturale della valvola mitralica, riduce i suoi tempi di impianto e abbatte i casi di re-intervento su quella che è considerata la più frequente malattia valvolare in USA e la seconda causa di intervento su valvola cardiaca in Europa.
Si sono classificati al 4º posto a pari merito TrampolinePortals e BiotechWare, che potranno in questo modo partecipare, insieme ai primi tre, al Premio Nazionale per l’Innovazione: appuntamento per loro il 3 dicembre a Palermo, insieme ai vincitori delle altre 17 Start Cup locali italiane, che coinvolgono 34 università associate in 18 regioni italiane.
TrampolinePortals, una tecnologia ICT di autenticazione, in base alla quale chiunque (bar, ristoranti, alberghi) può diventare un gestore di reti Wi-Fi pubbliche, sicure, affidabili, nel rispetto della normativa vigente e senza doversi dotare di particolari infrastrutture. Non solo TrampolinePortals consente di realizzare delle vere e proprie piattaforme di vetrine digitali per promuovere la propria attività, anche on-line.
Si rivolge invece al settore biomedicale Biotechware che intende fornire un servizio di telemedicina per il controllo cardiaco da effettuare direttamente in farmacia. Attrverso CardioPADPro viene rilevato il tracciato elettrocardiografico e inviato al centro di valutazione in automatico. Quindi l’elettrocardiogramma unito al referto medico viene reso disponibile per il ritiro presso la farmacia oppure attraverso l’uso di un’area riservata sul sito web. Il sistema consente evidenti vantaggi: da un lato l’esame, sia preventivo che diagnostico diventa più semplice, accessibile e veloce, perché si effettua presso la farmacia di fiducia, dall’altro la stessa farmacia ha la possibilità di offrire ai propri clienti l’accesso a un servizio diagnostico specialistico.
Una menzione speciale è andata a Im3D Screening, un innovativo progetto di screening oncologico che si effettua attraverso strumenti di diagnostica centralizzata per immagini. Il progetto punta a migliorare l’efficienza e l’efficacia della prevenzione dei tumori al seno e al colon retto, con l’applicazione centralizzata di nuove tecnologie di identificazione automatica di anomalie sulle ricostruzioni tridimensionali degli organi in esame.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *