Microsoft inventa Kinect, nuovo rivoluzionario metodo per i videogiochi (video)

Tra un mese uscirà sul mercato europeo il Kinect per Xbox 360, per rispondere alle innovazioni messe già in atto da Nintendo con Wii e il suo famoso telecomando e da qualche settimana anche da Sony con Move, equivalente del WiiRemote per la sua Playstation 3.
La vera rivoluzione sta nel fatto che ora non c’è più il controller o meglio il controller è l’utente stesso. Tutto ciò perché questo sistema si basa sugli spostamenti del corpo del player.
Il dispositivo precedentemente conosciuto col nome in codice di “Project Natal” è una sofisticata telecamera con sensore di profondità a infrarossi e microfono integrato a matrice multipla, in grado di mappare e di rilevare con precisione il corpo del giocatore, di seguire ogni suo movimento anche in profondità e di riconoscerne il volto e la voce. Nessun controller in mano, si gioca solo con i movimenti di braccia, gambe e corpo mimando l’azione che si intende fare nel gioco: un nuovo tipo di interazione con i videogames, nella passata generazione di console già tentato proprio da Sony con Eyetoy ma ora decisamente più evoluto.

In questo modo possiamo trasformarci in calciatori, tennisti e guerrieri orientali ma senza dover impugnare nulla, semplicemente muovendoci (con tutto il corpo) di fronte allo schermo. Eliminando il controller “fisico”, le possibilità diventano davvero infinite, e l’unico limite è la fantasia. Fisicamente, Kinect è una piccola periferica simile alla Sensor Bar della Wii, da posizionare in prossimità (in pratica sotto) dello schermo di gioco. Ovviamente in questa piccola periferica si nasconde un concentrato di tecnologia: non ci sono né accelerometri né giroscopi, bensì due videocamere e quattro microfoni. La cattura e il riconoscimento dei movimenti del corpo è effettuato da una somma di rilevazioni: quella della videocamera RGB (640×480) e del sensore di profondità, ovvero un piccolo proiettore a infrarossi capace di lavorare in qualsiasi condizione di luminosità. Il sistema è capace di effettuare il tracking di diversi punti del corpo e di monitorare i movimenti di più persone e a distanze diverse, permettendo così delle divertentissime sfide multiplayer.
Ecco un video dimostrativo in italiano, reperibile su youtube (tratto dal sito spaziogames.it)

Microsoft, dunque, incrementerà i ritmi di produzione per il suo motion controller, che nella prossima stagione darà battaglia al PlayStation Move commercializzato nelle scorse settimane da Sony.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *