Nuovi pannelli fotovoltaici da foglie artificiali a base di clorofilla

Questa invenzione, descritte sulla rivista Journal of Materials Chemistry dai ricercatori americani della North Carolina StateUniversity, consiste nel realizzare foglie artificiali e da esse dispositivi fotovoltaici imitando la natura e aprendo la strada a una nuova generazione di celle solari.
Queste foglie infatti imitano il processo di fotosintesi grazie ad un gel acquoso contenente molecole di clorofilla, che sono sensibili alla luce,ed elettrodi ricoperti da uno strato di nanotubi di carbonio o di grafite.
Quando i raggi del sole colpiscono le molecole della clorofilla, ha spiegato il coordinatore dello studio Orlin Velev, queste producono energia con un meccanismo simile a quello che le piante usano sintetizzando gli zuccheri grazie alla fotosintesi per generare energia indispensabile per la loro crescita.
Purtroppo dovremo aspettare ancora un pò per un uso pratico di questa tecnologia, anche se al riguardo, il coordinatore dello studio, Orlin Velev, ha spiegato che si sta lavorando intensamente per rendere più efficienti le foglie.
Anche se nei dispositivi solari che imitano la natura possono esser usate anche molecole sintetiche sensibili alla luce, Velev ha sottolineato che prodotti naturali come la clorofilla sono più facilmente integrabili in questi dispositivi per la loro matrice acquosa. Il passaggio successivo sarà raffinare tale tecnologia, “lavorando soprattutto sulla efficienza delle foglie artificiali che è ancora troppo bassa per applicazioni pratiche” sostiene Velev.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *