Panasonic e Hitachi insieme per le nuove case intelligenti

HitachiPanasonic lavoreranno insieme con l’obiettivo di sviluppare un protocollo comune per la comunicazione dei dati tra le reti elettriche e le case.  Hitachi metterà a disposizione il suo Community energy management system (CEMS), la tecnologia di controllo delle reti elettriche, che comprende l’utilizzo di impianti a fonti di energia rinnovabile come l’eolico e il solare, per regolare i consumi a seconda dell’effettiva domanda delle varie utenze. Panasonic il suo Home energy management systems (HEMS), ovvero i suoi dispositivi per il risparmio energetico domestico incentrati su display che indicano i consumi elettrici dei singoli ambienti divisi per ogni applicazione, in grado di spegnere automaticamente luci e sistemi di condizionamento dell’aria quando una stanza è vuota. Con HEMS, i sensori collegati in rete e gli elettrodomestici, lavorano armonicamente, per consentire un miglioramento dell’intero sistema di gestione dell’energia domestica, mantenendo il comfort abituale.

Con queste soluzioni si potrà dunque ottimizzare i consumi delle abitazioni in maniera intelligente e razionalizzare l’energia risparmiandola e aiutando l’ambiente.

L’obiettivo è portare i loro sistemi ‘smart grid’ nei progetti di sviluppo urbano nei paesi emergenti e, in generale, in zone particolari del pianeta. In realtà Hitachi sta già partecipando all’Eco City Project nel centro cinese di Tianjin, un progetto per la realizzazione di una comunità ecosostenibile nella città dove il prossimo mese faranno tappa i negoziati sul clima in vista della conferenza sul clima di Cancun. Anche Panasonic potrebbe dare il proprio contributo, inaugurando una collaborazione per futuri progetti di comunità eco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *