I nuovi iphone funzioneranno con il riconoscimento facciale

Il riconoscimento facciale potrebbe presto arrivare sui dispositivi portatili di casa Apple perchè, secondo diverse fonti ( in primis il sito Mac1), l’azienda di Cupertino avrebbe acquistato la società svedese Polar Rose specializzata proprio in questo tipo di tecnologia.

E’ proprio questa la tecnologia che ci si aspetta possa arrivare presto sui dispositivi della mela, primi tra tutti iPhone ed iPad, una tecnologia per cui a Cupertino, in realtà, già dispongono di un software integrato in iPhoto. FaceCloud e FaceLib, questi i nomi dei due software della casa svedese, sono però in una fase di sviluppo più avanzata, e consentirebbero di portare la tecnologia per il riconoscimento dei volti anche sui dispositivi portatili, non dotati di potenti processori Intel come quelli dei computer della linea Mac.
Dai nomi dei software è chiara peraltro l’essenza social che questi prodotti offrono: FaceCloud permette di applicare il riconoscimento facciale virtualmente a qualsiasi servizio, mentre FaceLib offre alcune librerie e API per diverse piattaforme, inclusa Android, e può essere eseguito stand-alone sul telefono, oppure in connessione con FaceCloud.

Queste ultime peculiarità permetterebbero soluzioni ibride, completamente su telefono oppure telefono-server.

Si tratta di una tecnologia che in futuro potrebbe avere diverse applicazioni, una tecnologia per cui ha mostrato interesse anche Facebook, attivandola di recente sul social network.

I dispositivi che, per primi, potrebbero essere interessati dall’integrazione delle tecnologie di Polar Rose sono, ovviamente iPad e iPhone 4. Recentemente Apple si è impegnata per portare applicazioni dedicate alla fotografia all’interno dei suoi prodotti: basti pensare all’operazione che ha permesso all’iPhone 4 di realizzare fotografie in HDR.

Apple potrebbe, quindi, trasformare i suoi dispositivi in apparecchi sempre più sviluppati sotto il profilo della fotografia e dei social network. Per dimostrare la potenza della tecnologia, Polar Rose ha creato Recognizer, un sistema che riconosce automaticamente il volto di una persona per collegarlo ai servizi come YouTube, Twitter e Facebook.
Un’acquisizione che, stando a quanto riporta TechCrunch, è costata ad Apple circa 29 milioni di dollari e destinata a migliorare ancora di più la fotocamera dell’iPhone che, con l’upgrade a 5 megapixel, il flash e l’aggiunta della tecnologia HDR, ha già fatto un consistente balzo avanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *