Il nuovo fotovoltaico verrà dalle meduse

E’ una ricerca della Calmers University of technology di Goteborg. Il funzionamento è relativamente semplice. In questo progetto si utilizzano le le proteine fluorescenti verdi delle meduse Aequorea Victoria. Esse sono state poste dai ricercatori in una minipila e precisamente su uno strato di ossido di silico tra due elettrodi di alluminio ed hanno così convertito la luce ultravioletta in energia.
Sono molti gli organismi marini capaci di generare luce (bioluminescenza) ma la funzione di tale fenomeno, negli organismi che vivono nella colonna d’acqua illuminata dalla luce solare, non è ancora stata ben chiarita.
La luce verde è prodotta da una proteina, chiamata Green Fluorescent Protein (GFP), che è stata studiata per molti anni ed ora è ampiamente usata come marcatore biologico per gli studi di biologia cellulare, biologia dello sviluppo, neurobiologia ed ecologia.
Versando sopra gli elettrodi gocce della GFP presente nella specie “Aequorea victoria” si è notato che questa, toccando gli elettrodi, si disponeva naturalmente in filamenti tra l’anodo e il catodo e si è potuto verificare come esponendola alla luce ultravioletta, la Gfp riuscisse ad assorbire i fotoni per poi emettere degli elettroni il cui movimento all’interno del circuito è in grado di creare elettricità. In questo modo è come se si creasse una cella a combustibile biologica.
Questo tipo di celle – si legge nel documento pubblicato sulla rivista “NewScientist”: http://www.newscientist.com/article/dn19416-green-machine-squeezing-solar-juice-from-jellyfish.html- è molto più economico di quelle tradizionali perchè non richiede l’aggiunta di materiali costosi. Si pensa ad utilizzare questa proteina anche in campo biomedico e la ricerca è già ad un punto avanzato. La GFP, infatti, può essere inserita nelle cellule da studiare senza causare alcuna alterazione alla cellula ospite e nello stesso tempo ne permette l’individuazione grazie alla fluorescenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *