Tutta italiana la tecnologia per rilevare i gol fantasma: ora c’è il brevetto e da settembre sarà utilizzabile

E’ tutta italiana la tecnologia per risolvere il problema dei gol fantasma. Il nome dell’inventore è Gabriele Cruciani, al quale va un importante riconoscimento internazionale per il suo progetto di calcio elettronico.
L’Instituto Mexicano de la Propledad Industrial con il “titulo de patente n° 275702” ha concesso il diritto esclusivo di utilizzo della sua invenzione.
«Il mio progetto –dice Cruciani- ha ottenuto il titolo di brevetto internazionale e con lui tutte le tecnologie di rilevamento del gol fantasma e quindi anche la panchina elettronica. L’arbitro riceve immediatamente il segnale che la palla ha superato la linea di porta attraverso una scheda elettronica inserita nel taschino. Il brevetto verrà rilasciato anche negli Stati Uniti, in Brasile, Argentina e in Europa. E dal prossimo 10 settembre lo metterò a disposizione di chiunque voglia utilizzarlo. Lo concederà gratuitamente al Brasile e alla Fifa, affinchè tutte queste tecnologie possano essere utilizzate nei Campionati del Mondo del 2014».
Cruciani ha avuto già dei contatti in tal senso. «Sono stato interpellato –aggiunge- da diverse federazioni internazionali ed europee. Ho ricevuto tante telefonate di congratulazioni e ringrazio il presidente della Fifa Joseph Blatter che ha capito sin dal 1998 il mio progetto, chiedendone la sperimentazione. Infine –conclude Cruciani- il mio grazie va anche alla stampa nazionale e internazionale che ha divulgato le immagini della mia prova del gol fantasma dopo i casi verificatisi agli ultimi campionati del mondo in Sudafrica».

1 comment for “Tutta italiana la tecnologia per rilevare i gol fantasma: ora c’è il brevetto e da settembre sarà utilizzabile

  1. 2013-08-31 at 13:44

    Sono Fierissimo delle Vostre attenzioni giornalistiche e del mio Progetto che risolve i Casi malavitosi…o Mal Visti sul Mondo Del Calcio….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *