Avio continua la sua ricerca sulle turbine aeronautiche a elevata concentrazione di potenza

Avio ha firmato a Farnborough con Rosoboronexport, un’agenzia di Stato della Federazione Russa, un accordo per un programma di ricerca duale sulle turbine aeronautiche a elevata concentrazione di potenza. Il programma di ricerca, della durata prevista di quattro anni, è sostenuto dalla Direzione Generale degli Armamenti Aeronautici (Armaereo) del ministero della Difesa italiano e segue un precedente programma sulle tecnologie di progettazione per palette di turbina, sui sistemi di raffreddamento e sull’utilizzo di materiali monocristallo svolto nel 2004-2008. L’accordo è stato firmato dall’a.d. Orazio Ragni con il vice d.g. Alexandr Mikheev alla presenza del primo vice-direttore del Servizio Federale per la Cooperazione Tecnico-Militare, Alexander Fomin, è mirato ad applicare tecnologie innovative alle turbine di bassa pressione con lo scopo di realizzare motori più compatti, leggeri, efficienti e meno rumorosi…

La ricerca tecnologica sviluppata sulla base del nuovo accordo sarà incentrata – spiega Avio in una nota – su tre argomenti prioritari: il progetto di una turbina di bassa pressione a elevate prestazioni e robustezza; l’analisi di modelli di predizione delle emissioni acustiche; lo studio di nuovi materiali intermetallici da utilizzare negli stadi più caldi delle turbine di bassa pressione.

Fonte: dedalonews.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *